Congedo di paternità: in Spagna sarà uguale a quello di maternità

In Spagna il congedo di paternità sarà uguale a quello di maternità. Per dare a mamma e papà stessi diritti!

Congedo di paternità

In Spagna il congedo di paternità sarà uguale al congedo di maternità. Così le mamme non dovranno pensare da sole ai neonati, assentandosi dal lavoro nei primi anni di vita dei piccoli. E i papà potranno godersi la crescita del loro bambino. Pedro Sanchez e il suo governo socialista ha dato il via libera a un decreto che da oggi al 2021 darà ai padri stessi diritti delle madri. E anche gli stessi doveri.

Quando nascerà un bambino in Spagna, sia la mamma sia il papà avranno 16 settimane di congedo, sei delle quali obbligatorie, pagate al 100% dello stipendio. Le prime sei devono essere godute dopo il parto. Anche simultaneamente dai tenitori. Le altre 10 si possono usare nel primo anno di vita dei bambini. E mamma e papà possono alternarsi.

Attualmente, secondo i dati della previdenza sociale, solo il 2% dei papà spagnoli chiede i permessi di paternità, che fino a oggi ammontavano a 5 settimane. Carmen Calvo, vicepremier e ministra per l’uguaglianza, ricorda:

La maternità non può essere un’arma contro lo sviluppo lavorativo e civico delle donne, ma deve essere una scelta libera, per cui dobbiamo farci tutti corresponsabili.

Un decreto, dunque, importante per aiutare a raggiungere quella parità di genere spesso messa in difficoltà dall'assenza sacrosanta della donna per prendersi cura del neonato. Oltre che per combattere il gap salariale tra uomini e donne che è un altro problema di discriminazione di genere che non si può assolutamente sottovalutare. E infatti il provvedimento contiene norme anche in questo senso.

Economicamente parlando, la misura avrà un impatto stimato tra i 250 e i 300 milioni di euro, che diventeranno 1,2 miliardi nel 2021 quando il decreto sarà a pieno regime.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail