Tetano, bambina di 10 anni non vaccinata ricoverata all'ospedale di Verona

Una bambina di 10 anni non vaccinata è stata ricoverata nel reparto di rianimazione all'ospedale di Verona per aver contratto il tetano.

bambina 10 anni non vaccinata tetano

Non ci stancheremo mai di ripetere quanto i vaccini siano assolutamente necessari per la salute di tutti, sono essenziali per tutti i bambini senza se e senza ma. Non esistono opzioni. Una bambina di 10 anni si trova ricoverata all’ospedale di Verona per aver contratto il tetano, una patologia che si può prevenire con un banalissimo vaccino. La bambina ha contratto il tetano con una semplice caduta, si è ferita a un ginocchio, ha contratto il tetano e adesso si trova in un letto di ospedale in prognosi riservata.

La bambina che non era vaccinata è stata ricoverata al reparto pediatrico al Polo Confortini dell'ospedale di Verona, le sue condizioni sono stazionarie, ma la prognosi resta riservata.

I vaccini sono essenziali per la salute pubblica e per la salute del singolo bambino che, senza le opportune difese, rischia di ammalarsi e di contrarre patologie gravi che ormai si potevano considerare debellate. Eppure lo Stato continua a lasciare margini di azione ai no vax e a esporre al pericolo moltissimi bambini immunodepressi che non possono vaccinarsi.

In merito a questa vicenda è intervenuto anche il virologo Roberto Burioni, medico e divulgatore scientifico che da anni porta avanti le battaglie sui social contro la campagna no vax. Su Facebook ha pubblicato un lungo post che rafforza, ancora una volta e ancora di più, l’importanza dei vaccini.

"Sul tetano girano tantissime bugie. I somari antivaccinisti sostengono che non è un pericolo reale per chi non vive a contatto con gli animali, che basta pulire le ferite con acqua ossigenata per evitarlo, che si può prevenire con la vitamina C e che spesso si è immuni naturalmente. Tutte scemenze. Il pericolo è anche una piccolissima ferita può provocarlo, l'acqua ossigenata e la vitamina C sono inefficaci e soprattutto non esiste una immunità naturale. Anche chi ha preso il tetano ed è guarito non è immune. L'unico modo per essere protetti è vaccinarsi. Chi risarcirà questa bambina delle terribili sofferenze che le sono state inflitte dai genitori che non l'hanno vaccinata? Chi risarcirà lo Stato delle spese sanitarie che si dovranno sostenere? E se quel posto in rianimazione servisse per un altro bambino? Chi non vaccina i propri figli è un incivile egoista. Per seguire la sua ignoranza e la sua superstizione danneggia i suoi figli e la società. A causa delle loro bugie e della loro follia c'è una bambina in rianimazione a Verona”.

Roberto Burioni

Speriamo che la bambina si riprenda e che questa vicenda faccia aprire gli occhi ai tanti genitori che non vogliono fare i vaccini ai propri figli.

via | tg24.sky
Foto | pixabay

  • shares
  • Mail