Royal Baby: i nomi dei padrini di Archie saranno privati

In una nota ufficiale i duchi di Sussex hanno comunicato che i nomi dei padrini di Archie non saranno divulgati.

Si svolgerà domani il battesimo del piccolo Archie e ciò che interessa di più è scoprire i nomi dei padrini e delle madrine. Si è chiacchierato tanto su chi potrebbe svolgere questo ruolo. Il battesimo si svolgerà secondo tradizione e la bisnonna, la Regina Elisabetta II, sarà assente. Ci sarà però uno strappo alla regola: i nomi dei padrini resteranno privati.

Come mai? Questo è il modo di vivere di Meghan Markle e del principe Harry. Fanno parte della famiglia reale, non hanno obblighi istituzionali legati a un ruolo da futuro Re e hanno scelto di tutelare la loro privacy il più possibile, oltre a manifestare pubblicamente i loro sentimenti toccandosi in pubblico, indossando capi non propriamente in linea con l’etichetta. Meghan è decisamente un punto di rottura, si pensi solo al parto. Al termine del rito:

«Il duca e la duchessa del Sussex condivideranno alcune immagini scattate dal fotografo Chris Allerton. […]. I nomi dei padrini, in linea con i desideri dei duchi, rimarranno privati».

Si legge in una nota. Secondo la stampa inglese, i due non vogliono comunicare i nomi dei padrini in quanto si tratta di «privati cittadini». Il principe e l’ex attrice non avrebbero scelto personaggi pubblici o famosi, ma persone “normali” a loro molto care. Si potrà violare la loro privacy? Per il Parochial Registers and Records Measure del 1978, tutti i battesimi della Chiesa anglicana d’Inghilterra sono una questione di pubblico dominio. Ed è possibile accedere, dietro il pagamento di una tassa, ai registri battesimali di tutte le parrocchie.

  • shares
  • Mail