Pompieri spagnoli pagano il funerale di un bambino di 7 anni malato di cancro

I pompieri di Marbella hanno pagato il funerale del piccolo Benjamín, un bambino di 7 anni malato di tumore al cervello.

Pompieri spagnoli pagano il funerale di un bambino di 7 anni malato di cancro

Benjamín è un bambino spagnolo di sette anni che è morto qualche giorno fa a causa di un tumore al cervello molto aggressivo che non gli ha dato scampo. Benjamín aveva degli amici molto speciali e cioè i pompieri di Marbella, località spagnola della Costa del Sol, che ogni giorno lo aiutavano ad andare a scuola e che adesso che purtroppo non c’è più hanno deciso di pagare il suo funerale.

Il piccolo Benjamín aveva il lato destro paralizzato a causa del tumore e quindi viveva su una sedia a rotelle e i movimenti per lui erano molto difficili. Lui e la mamma vivevano in un appartamento al quarto piano senza ascensore e quindi anche andare a scuola era diventato impossibile. I pompieri di Marbella hanno deciso di aiutare Benjamín e la madre e ogni giorno andavano a prendere il bambino a casa, lo aiutavano a scendere le scale portandolo in braccio e lo accompagnavano a scuola e poi lo riportavano a casa.

Un gesto del tutto volontario frutto della simpatia per il bambino e per essere di aiuto in una situazione così delicata e difficile. La malattia era in una fase stazionaria, il bambino era stato dimesso dall’ospedale e stava facendo sedute di logopedia e riabilitazione per cercare di recuperare autonomia e controllo del suo corpo.

Purtroppo però Benjamín è morto all’improvviso per un arresto cardiocircolatorio e non c’è stato nulla da fare. I pompieri amici di Benjamín hanno deciso di pagare il suo funerale dato che la madre aveva difficoltà ad affrontare tutte le spese. La cosa davvero triste è che i pompieri avevano raccolto 6000 euro per pagare l’affitto di una casa più comoda che potesse dare più autonomia a Benjamín e alla mamma e invece non c’è stato il tempo.

via | sevilla.abc

  • shares
  • Mail