Disabilità nascoste, cos'è il laccetto con i girasoli?

Disabilità nascoste, avete già sentito parlare del laccetto con i girasoli da portare al collo? Ecco cos'è e a cosa serve.

laccetto con i girasoli

Laccetto con i girasoli e disabilità nascoste: avete mai visto un accessorio di questo tipo al collo di una persona, magari in aeroporto o proprio a bordo di un aereo? Magari sì. O magari avete letto dei post online su Facebook che mostrano immagini di famiglie in viaggio che indossano proprio questi laccetti. Sappiate che sono fondamentali per dire a tutti di andare oltre le apparenze, perché tra quelle persone che li indossano potrebbero esserci delle disabilità nascoste. E chi ne soffre potrebbe aver bisogno di maggiore aiuto.

Per le persone che soffrono di disabilità nascoste chiedere aiuto o farsi capire non è certo così facile come si potrebbe pensare. Anzi, talvolta giudichiamo chi abbiamo di fronte senza pensare e senza considerare che forse le persone hanno bisogno di aiuto e possono soffrire di disturbi particolari che all'occhio umano possono sfuggire.

Ecco che, allora, il laccetto con i girasoli viene in soccorso di tutte queste persone, soprattutto quando sono in viaggio. È un semplice laccetto che si indossa al collo e che riporta dei girasoli gialli su sfondo verde. E indica che chi lo indossa soffre di disabilità nascoste. Per la prima volta è stato usato all'aeroporto di Gatwick nel 2016. Oggi 9 aeroporti del Regno Unito hanno accolto il programma per dare una mano a chi in viaggio potrebbe avere bisogno di attenzioni particolari ed esigenze speciali, anche se a prima vista non potrebbe sembrare così.

I colori sono stati scelti per essere individuati con facilità, con la massima discrezione. A Manchester in aeroporto c'è anche una sala Sunflower dedicata a tutti questi passeggeri, per evitare di attendere il volo nel caos dello scalo. Il programma è supportato anche da diversi enti di beneficenza. E dovrebbe essere adottato ovunque nel mondo.

Via BBC

  • shares
  • Mail