Mensa gratuita ai bambini delle scuole materne, elementari e medie a Rozzano

Rozzano è il primo comune a sperimentare la mensa gratuita per tutti i bambini dalle scuole materne alle scuole medie.

Lodi, raccolti 60mila euro per la mensa ai bambini stranieri

Il Comune di Rozzano, in provincia di Milano, ha deciso di offrire la mensa gratuita a tutti i bambini per le scuole materne, elementari e medie (un totale di 4.500 studenti). I genitori morosi, ovvero che in passato non hanno pagato, devono però sottoscrivere un piano di rientro debiti. Questo l’unico vero obbligo richiesto per ottenere il buono pasto per il proprio bambino. L’operazione costa al Comune 2 milioni 600 mila euro.

Quanto costa la mensa? In linea di massima da 1 euro e 55 centesimi a 5 euro e 99 centesimi (cifra che continueranno a pagare i non residenti). Il sindaco Gianni Ferretti ha così commentato:

«Consideriamo la refezione scolastica parte integrante di un percorso educativo e lo valutiamo come un diritto costituzionale. Siamo gli unici amministratori pubblici a livello nazionale che hanno deciso la gratuità di questo servizio. Auspico che queste scelte favoriscano anche il meccanismo di sanare debiti pregressi».

L’esperimento è interessante e Rozzano è il primo comune a scegliere questa strada. Certo, a Rozzano c’è chi è preoccupato perché se da un lato l’operazione ha raccolto ampi consensi, ci si domanda come riuscirà il Comune ad affrontare la spesa. I tagli per coprire i costi della mensa gratuita potrebbero essere ingenti. E poi cosa succederà ai bambini residenti con genitori morosi che non faranno fronte al piano di rientro?

  • shares
  • Mail