Bimbo di 4 anni malato di leucemia, la sorellina lo consola

Beckett Burge è un bambino di 4 anni che combatte contro la leucemia, accanto a lui c'è la sua famiglia e la sorellina che lo aiuta e lo conforta.

Beckett Burge

Il legame tra fratelli è uno rapporti più forti e indissolubili che esistano, soprattutto quando si è piccoli e si cresce insieme e si fa tutto insieme. Da qualche giorno circola sul web una foto davvero toccante di un bambino piccolo alle prese con la leucemia e la sorellina che lo consola e cerca di aiutarlo. Il bambino si chiama Beckett Burge e le fotografie sono state condivise dalla mamma che gestisce la pagina Facebook Beckett Strong, per raccontare la storia della sua famiglia e le cure del suo bambino.

Beckett Burge ha 4 anni ma da poco più di un anno combatte con una leucemia acuta, si è sottoposto a vari trattamenti tra cui la terapia di induzione che purtroppo non ha funzionato, adesso sta facendo dei cicli di chemioterapia nella speranza che tutte le cellule tumorali vengano distrutte e che la malattia vada in remissione in modo definitivo. I cicli di cure per i casi come quello di Beckett sono molto lunghi, pare che debba sottoporsi ad altri due anni di terapie.

La mamma di Beckett racconta la storia del suo bambino per sensibilizzare tutti alla ricerca, l’unica chance per guarire, migliorare le cure e avere terapie più personalizzate è puntare sulla ricerca, sostenerla con i finanziamenti. In Italia è un tema molto delicato dato che vengono continuamente fatti tagli, senza capire che la ricerca riguarda tutti noi ed è l’unica cosa in grado di dare speranza a chi sta male.

La foto pubblicata dalla mamma di Beckett è davvero triste perché ci mostra il bambino alle prese con gli effetti collaterali della chemioterapia e la sorella accanto a lui, che cerca di aiutarlo e confortarlo con dei massaggi alla schiena. La sorellina è poco più grande, ha solo 14 mesi in più, quindi è piccolina anche lei, ma si ritrova ad assistere il fratellino con cui, fino a poco tempo prima, correva e giocava.

Speriamo che Beckett riesca a guarire e ad affrontare con forza e coraggio tutte le cure necessarie per salvargli la vita.

  • shares
  • Mail