Barbablù, il cartone animato

La conoscete la storia di Barbablù, ecco per voi i video del macabro cartone animato tratto dalla storia di Charles Perrault.

Barbablù cartone animato

Lo avete mai visto il cartone animato di Barbablù? La fiaba di Barbablù è stata scritta da Charles Perrault nel XVII secolo ed è stata pubblicata per la prima volta nel 1967 nella raccolta “I racconti di Mamma Oca”. Questa fiaba è decisamente violenta e per i canoni di oggi verrebbe buttata fuori da ogni libreria per bambini e ragazzi: ci sono cadaveri, mogli assassinate, chiazze di sangue, insomma somiglia più a un episodio di Criminal Minds che a una storia per ragazzi. Nonostante ciò è stata a disposizione dei bambini per tantissimo tempo, fa anche parte della serie “Le fiabe son fantasia”, una serie di cartoni animati andata in onda su Italia 1 nel 1989 e che probabilmente abbiamo visto anche noi.

Il cartone animato Barbablù, nella versione originale della serie “Le fiabe son fantasia” lo potete trovare su Youtube, l’episodio è suddiviso in due parti e non ha nessuna censura, si vedono infatti chiazze di sangue, i cadaveri delle mogli appese alle pareti come trofei dell’orrore e corpi in decomposizione. Non è un bello spettacolo, diciamoci la verità. Una curiosità su questo cartone riguarda la scelta di Shuici Seki di disegnare Barbablù con dei tratti somatici molto simili a quelli del re Enrico VIII d'Inghilterra, anche lui come il protagonista della fiaba di Perrault ha avuto sei mogli che sono tutte sparite nel nulla.

Considerando che al giorno d’oggi sono oggetto di censura favole e fiabe ben più soft, come Cappuccetto Rosso, è meglio evitare di parlare di Barbablù con i bambini piccoli o facilmente impressionabili, perché in fin dei conti non è nemmeno una storia con un insegnamento particolarmente forte o degno di nota.

Cartone animato Barbablù


  • shares
  • Mail