Quali sono i sintomi della cistite nei bambini?

Come riconoscere una cistite in corso – in neonati e bambini – tramite i sintomi più comuni

La cistite altro non è che una infezione, nella maggior parte dei casi di origine batterica, delle basse vie urinarie – della vescica, nello specifico – i cui sintomi sono ben individuabili.

La cistite è parecchio diffusa tra i bambini in entrambi i sessi. Le statistiche dicono che nei neonati sia più frequente nei maschietti, mentre nei bambini di 2, 3 anni (o comunque più grandi) nelle femminucce.

Sintomi e cure della cistite nei bambini sono facilmente individuabili: una volta scoperta, è molto semplice ricorrere ai più comuni rimedi per fermarla.

Cistite nei neonati, come riconoscerla?

Riconoscere la cistite nei neonati non è così immediato. Alcuni episodi, tuttavia, possono indurci a pensare che il bambino ne possa essere affetto. Tra i campanelli di allarme dell’infezione ci sono:

  • pianti inspiegabili
  • mancanza di appetito
  • perdita di peso
  • febbre alta all’improvviso
  • odore diverso dell’urina

I sintomi della cistite nei bambini

Fortunatamente i bambini più grandi sono in grado di esprimere, più o meno chiaramente, il disagio che i sintomi della cistite possono arrecare. Eccone alcuni:

  • difficoltà nel fare pipì
  • bruciore mentre il bambino urina
  • dolore sopra al pube
  • aumento del numero di minzioni nel corso della giornata
  • ritenzione urinaria
  • sensazione di dover sempre fare pipì
  • urina meno limpida e maleodorante
  • enuresi notturna

E’ bene specificare come essere affetti da una cistite asintomatica sia comunque possibile. Ciononostante, sarà bene riconoscerla in tempo in modo da fermarne il decorrere che potrebbe portare a conseguenze gravi, ovvero all’espandersi dell’infezione alle vie urinarie alte.

In quanto ai farmaci per trattare la cistite nei piccoli, rivolgetevi al pediatra il quale – appurata la natura dell’infezione – prescriverà un antibiotico, un integratore o quanto ritenga più adeguato al caso specifico.