Come fare lo spid per le iscrizioni a scuola

Che cos’è lo SPID, a che cosa serve e soprattutto come si ottiene? L’identità digitale è utile anche per l’iscrizione a scuola.

Tornare lavoro dopo parto quando è giusto?

Sono aperte le iscrizioni scolastiche, che vanno compilate obbligatoriamente online per le scuole statali, mentre è facoltativa per quelle paritarie. Se possiedi un Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) la procedura è molto facile, perché non hai bisogno di precompilare il form con le tue informazioni personali (la famosa registrazione).

SPID è la soluzione che ti permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati aderenti con un'unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone. È gratuito, e lo sarà sempre.

La SPID è una credenziale digitale – nome utente più password – che identifica un cittadino italiano o uno straniero con permesso di soggiorno e residente in Italia. È riconosciuta su diversi siti della pubblica amministrazione, da quelli dei comuni a quelli dedicati ad apposite misure, come il buono di 500 euro per i docenti o quello per i 18enni.

Cosa serve per ottenerlo?

Un documento d’identità valido – carta d’identità, passaporto, patente o permesso di soggiorno – e la tessera sanitaria con il codice fiscale. Serve poi anche un indirizzo email e un numero di telefono cellulare (va bene anche se non si è intestatari del contrato). Per richiedere lo SPID bisogna avere compiuto 18 anni. Esistono poi nove “identity provider”, Aruba, InfoCert, Intesa, Lepida, Namirial, Poste, Sielte, Register.it, Tim, attraverso cui registrare la propria identità. Devi quindi rivolgerti a questi “distributori” per la registrazione dello SPID.

  • shares
  • Mail