A 6 anni vende koala di argilla per aiutare gli animali in Australia

Owen Colley è un bambino americano di sei anni che realizza dei dolcissimi koala di argilla per aiutare gli animali in Australia.

koala di argilla per aiutare gli animali in Australia

Gli incendi in Australia hanno provocato danni che è impossibile stimare e descrivere a parole, bastano le immagini che circolano sul web a farci capire l’entità del disastro che si è consumato. Tutti possiamo dare una mano e lo sanno anche i bambini. I bambini come il piccolo Owen Colley di Hingham, in Massachusetts, che non poteva accettare la morte dei koala australiani e allora ha iniziato a creare questi animaletti in argilla, per venderli e donare il ricavato alle associazioni.

Una storia dolce e bellissima che ci fa capire come tutti possiamo fare la nostra parte e come sta a noi rendere il pianeta un posto migliore con uno stile di vita più sostenibile. Owen Colley ha iniziato a creare dei piccoli koala di argilla che vendeva a familiari, parenti e vicini di casa, poi i genitori lo hanno aiutato a vendere questi pupazzetti anche online, sul sito gofundme. Un passaggio che gli ha permesso di ampliare il suo giro e, soprattutto, a far conoscere la sua storia.

I Koala di argilla di Owen sono un progetto nato per aiutare gli animali avvolti dalle fiamme e, adesso flagellati da pioggia e grandine. Condizioni atmosferiche terribili e incompatibili con la vita che hanno provocato la morte di migliaia di animali e la perdita di interi ecosistemi. Owen ha provato a dare una mano in quello che era nelle sue capacità, la vendita di questi dolcissimi koala gli ha permesso di guadagnare 250 mila dollari australiani (circa 150 mila euro) che ha devoluto interamente in beneficenza per il salvataggio della fauna selvatica del Nuovo Galles del Sud.

Il papà di Owen Colley ha dichiarato:

“Grazie a tutti per aver aiutato un bambino a fare una grande cosa. Owen vorrebbe poter mandare un koala di argilla a tutti nel mondo! Siamo così orgogliosi di questo bambino e del suo cuore gentile. Chiunque può fare la differenza e uniti possiamo fare una differenza ancora maggiore. Adoro l’idea che forse altri bambini possano essere invogliati a farlo, raccogliendo fondi per questa grande causa”.

Papà di Owen Colley

  • shares
  • Mail