Benefattore anonimo dona 500mila euro all'ospedale Regina Margherita di Torino

Un benefattore anonimo ha donato 500mila euro all'ospedale Regina Margherita di Torino, altri 100 mila li ha donati anche la Fondazione Forma onlus, per ampliare il reparto di pediatria.

Benefattore anonimo dona 500mila euro all'ospedale Regina Margherita di Torino

Un anonimo benefattore ha lasciato ben 500mila euro all'ospedale Regina Margherita di Torino, un dono generoso e incredibile per migliorare ulteriormente il reparto di Pediatria, al quale è stata aggiunta una nuova ala dedicata alle malattie metaboliche. Il reparto di Pediatria dell'ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute di Torino è uno degli ospedali migliori del nostro Paese, come cure, diagnosi e aiuti e anche come accoglienza che per i bambini è davvero essenziale.

Un progetto bellissimo e frutto di più donazioni: da più grande è stata quella da 500 mila euro del benefattore anonimo con il lascito testamentario. A questa ha contribuito anche la Fondazione Forma onlus che ha aggiunto una donazione di 100mila euro, soldi che sono stati utilizzati per arredare e decorare le camere del reparto e renderle a misura di bambino.

Questi soldi sono stati utilizzati per acquistare gli arredi sanitari per 10 camere di degenza, la sala medica, la reception, le sale colloqui e riunioni e tutte le aree di servizio del reparto. Molto belle anche le decorazioni, tutte a tema marino e scelte dal personale del reparto. Sulle pareti dell’ospedale ci sono infatti bellissimi disegni di granchi, paguri, meduse e balene che rendono più magico e sognante questo luogo di cure e speranze.

Antonino Aidala, il presidente della Fondazione Forma, ha dichiarato:

“Gli interventi di Forma sono sempre finalizzati non solo a favorire l'eccellenza dei percorsi di cura, ma anche a rendere migliore e più colorata la degenza in ospedale dei piccoli ricoverati".

Antonino Aidala

Ci uniamo ai grazie per il benefattore anonimo, regali come questi scaldano il cuore di tutti.

via | repubblica
Foto | Facebook Fondazione Forma onlus

  • shares
  • Mail