Coronavirus: Andrà tutto bene, le lenzuola con gli arcobaleni disegnati dai bambini

Il Coronavirus si combatte anche con i sorrisi, le bellissime lenzuola "Andrà tutto bene" con gli arcobaleni disegnati dai bambini appese nei balconi di casa.

Il Coronavirus ci costringe a stare a casa e a non avere contatti con gli altri, ma non deve isolarci, ci sono tanti modi per mostrare vicinanza agli altri e anche per sentirla dalle altre persone. Un’iniziativa bellissima, partita dalla Puglia, è quella delle lenzuola con gli arcobaleni disegnati dai bambini con la frase “Andrà tutto bene” e poi appesi fuori dai balconi. Andrà tutto bene, dobbiamo ripeterlo sempre, lo dobbiamo dire a noi stessi, ai bambini, agli anziani e a tutti.

Le lenzuola arcobaleno sono state appese ai balconi per la prima volta a Modugno, in provincia di Bari, e pian piano si stanno diffondendo un po’ ovunque dalla Puglia alla Campania, passando per Roma e domani li troveremo anche in altre città. La solidarietà, la fiducia e l’ottimismo devono correre più veloci del Coronavirus e arrivare al cuore di tutti noi.

Questo progetto è molto carino e anche semplice. Tiene occupati i bambini e li impegna in qualcosa di positivo che loro possono fare in autonomia, e porta anche fiducia e sorrisi a chi li vede passando per strada o a chi si affaccia dal balcone di fronte.

Le mamme che hanno aderito all'iniziativa hanno detto:

“Sul nostro balcone c'è un arcobaleno di speranza. L'auspicio per l'Italia che #andràtuttobene. Abbiamo bisogno di pensieri positivi".

Mamme

Tenere occupati i bambini è molto importante in questi giorni, non basta metterli davanti alla televisione, è essenziale coinvolgerli in attività costruttive ed educative, che possano essere uno stimolo. Scegliete le attività da proporre in base all’età e cercate anche di farli studiare un pochino, devono mantenere la mente allenata e non dimenticare tutto. Non sappiamo esattamente quando si tornerà a scuola, ma di certo si rientrerà quindi è meglio farsi trovare pronti!

Se volete partecipare, l'appuntamento è per tutti il 14 marzo, per riempire i balconi di speranza e ottimismo.

Foto | Facebook e Ansa
Via | Ansa e GreenMe

  • shares
  • Mail