Genitori sgridati dagli insegnanti: “Non devono suggerire le risposte ai figli”

Credono di fare del bene, ma in realtà stano solo insegnando a imbrogliare. I genitori suggeriscono le risposte ai figli e gli insegnanti hanno dovuto mettere le webcam per sicurezza.

Scuola online Coronavirus

Le lezioni a distanza sono entrate con prepotenza nella routine delle case italiane e i genitori non stanno facendo una bella figura. Sono troppo presenti e sono stati richiamati dagli insegnati. Come mai? Suggeriscono durante la videointerrogazione. A rappresentare benissimo la situazione è il video comico dall'attrice Maria Amelia Monti nella parte di una mamma che suggerisce al figlio e che, scoperta, viene mandata in castigo dalla professoressa. Sta letteralmente spopolando su Facebook.

E la situazione, per quanto al limite del ridicolo, è così grave che alcuni presidi hanno dovuto firmare delle circolari costringendo i genitori a non suggerire:

"Il dirigente e gli insegnanti, invitano le famiglie a vigilare affinché i ragazzi svolgano i compiti loro assegnati nel modo più autonomo possibile, sostenendoli e guidandoli se necessario, ma senza interferenze che possano vanificare l'acquisizione di saperi e competenze".

Per superare il problema in alcune strutture hanno scelto l’uso di webcam per verificare che il ragazzo sia da solo al pc. Insomma, ci sono genitori che si lamentano che i compiti sono troppi, che non hanno tempo di seguire i ragazzi perché indaffarati nello smart working e poi ci sono quelli che insegnano ai propri figli a imbrogliare.

  • shares
  • Mail