Il principe Harry ha paura per il futuro del figlio Archie

Il principe Harry ha pubblicato il report annuale dell’associazione African Parks e ha parlato del Coronavirus e della paura per il futuro di suo figlio.

Principe Harry paura per Archie

Il principe Harry, come tutti noi, è preoccupato per la pandemia da Coronavirus che ha messo il ginocchio il mondo intero. Se in Europa la situazione sta rientrando, in America e in Brasile stanno vivendo come noi un paio di mesi fa e sappiamo bene quanto sia brutto. Harry ha pubblicato il report annuale dell’associazione African Parks, di cui è presidente, e ha parlato anche della pandemia, del rispetto verso la natura e gli animali e, in generale, di quello che stiamo vivendo.

Il principe Harry è diventato papà da poco più di un anno ed è normale che senta ancora di più la responsabilità per il futuro di suo figlio. Che mondo troverà da grande? Harry e Meghan hanno lasciato la royal family e adesso vivono in America, sono certamente in una condizione privilegiata ma negli Stati Uniti l’emergenza Covid-19 è ancora molto seria, anche per colpa delle scelte politiche a dir poco discutibili.

Harry ha dichiarato:

“Stiamo vivendo il pericolo dell’estinzione, e adesso una pandemia globale ci ha scosso profondamente e ha trascinato il pianeta verso una sospensione. La paternità mi ha cambiato, sento più pressione. Avverto la forte responsabilità di garantire ai figli il futuro che meritano, pieno di possibilità e occasioni. Da genitore mi piacerebbe dire alle prossime generazioni che sì, abbiamo scorto all’orizzonte il problema, ma con la determinazione e l’aiuto di uno straordinario gruppo di persone abbiamo fatto il necessario per ripristinare gli ecosistemi essenziali”.

Principe Harry

Le parole di Harry sono molto belle e la sua visione del futuro assolutamente condivisibile, ma serve un impegno comune da parte di tutti perché le singole persone, i singoli Paesi possono fare ben poco. Di fronte alla pandemia è stato evidente che non c’è stato modo di difendersi e che tutti siamo strettamente correlati.

Harry prosegue ribadendo che bisogna avere rispetto per la natura:

“Seppur tanti aspetti del Covid-19 siano ancora sconosciuti, sappiamo però che forse trae origine da uno sfruttamento della natura. La gravità del problema non deve paralizzarci, perché la scienza è stata chiara: abbiamo un decennio per correggere la rotta. Abbiamo investito nelle comunità locali, dando loro sanità, istruzione, sicurezza, occupazione e servizi. È necessario che le persone che vivono a stretto contatto con la natura siano coinvolte direttamente nella sua conservazione”.

Principe Harry

via | vanityfair

  • shares
  • Mail