Palermo, è nata una bambina da mamma in coma per Covid-19

All'ospedale Cervello di Palermo è nata una bambina da mamma in coma per Covid-19.

Palermo, è nata una bambina da mamma in coma per Covid-19

Una bimba è nata ieri a Palermo, un vero miracolo dato che la mamma è ricoverata in gravissime condizioni nel reparto di terapia intensiva per complicanze causate dal Coronavirus. La donna ha 34 anni ed è originaria del Bangladesh, le sue condizioni di salute sono precipitate ma nonostante ciò i medici hanno fatto di tutto per proteggere la bambina, fino alla decisione di farla nascere.

La mamma era tornata da Londra a Palermo lo scorso 15 maggio ma pochi giorni dopo aveva manifestato i sintomi del Covid-19. È stata trasportata dall'ambulanza del 118 all'ospedale Cervello di Palermo ed è stata ricoverata prima in Pneumologia e poi in Terapia intensiva. Nonostante la cura con il plasma iperimmune fatto arrivare dall'ospedale di Pavia le sue condizioni non sono migliorate. Il plasma iperimmune ha dato ottimi risultati in casi analoghi, ma su di lei non migliora la situazione polmonare che resta molto grave.

La signora è in coma da 17 giorni e alla 28° settimana di gravidanza. I medici hanno monitorato la gravidanza ogni giorno per evitare il parto prematuro d'urgenza, ma ieri sono dovuti intervenire e far nascere la bambina. La bimba sta bene, pesa 1,4 chili ed è stata affidata ai medici neonatologi che faranno il possibile per farla crescere forte e sana.

Baldo Renda, il direttore del reparto di Terapia intensiva del Cervello, ha dichiarato:

"In considerazione dell’aggravamento delle condizioni respiratorie della paziente, dopo un ulteriore consulto tra intensivisti, ostetrici e neonatologi, si è deciso di portare la paziente in sala operatoria per un taglio cesareo urgente. L’intervento è andato bene. La bimba, prematura, è ora affidata alle cure dei neonatologi".

Baldo Renda

Speriamo che le condizioni della mamma possano pian piano migliorare, ora che non è più in gravidanza si potranno tentare cure più invasive nella speranza di salvarle la vita.

via | repubblica
foto | Pixabay

  • shares
  • Mail