Alimentazione bambini in estate, si ai gelati ma non tutti i giorni

Qualche consiglio per una corretta alimentazione dei bambini in estate, senza rinunce ma con un po' di buon senso.

Alimentazione bambini in estate

L’alimentazione dei bambini va sempre tenuta sotto controllo, i più piccoli non devono stare a dieta ovviamente, ma sviluppare un rapporto sano con il cibo, senza eccessi e senza troppe rinunce. In estate si è più liberi e spesso si tende ad accontentare i bambini in tutto e a bloccare i capricci sul nascere con dolci e regalini. I gelati in estate vanno per la maggiore ma dobbiamo evitare di abituare i bambini ad assumere tanti zuccheri, e alternare merende e spuntini con alimenti sani.

Imparare sin da piccoli a mangiare in modo corretto è essenziale, si creerà un rapporto sano con il cibo che si manterrà anche da adulti. Alternare non vuol dire rinunciare e un buon frutto di stagione può essere buono come un gelato o un ghiacciolo. I bambini dovrebbero mangiare in modo sano, prediligendo piatti non troppo elaborati e calorici. Non devono mai mancare frutta e verdura che vanno consumati almeno tre volte al giorno.

Nell’arco della settimana dovreste alternare carne, pesce, uova, formaggi e legumi, e scegliere i pasti più indicati per i pranzi al mare che dovrebbero essere un pochino più leggeri. Quindi si alle insalate di riso e di pasta, alle insalatone con verdure e tonno, ma anche alle macedonie di frutta. Da evitare invece i pranzi al mare a base di pasta al forno e cotolette che appesantiscono troppo.

I gelati si possono ovviamente mangiare ma non tutti i giorni, potete alternarli con ghiaccioli, sorbetti, frullati e smoothie. Prediligete i gelati alla frutta che potete anche provare a fare in casa, sarà un modo per intrattenere i più piccoli.

Attenzione anche all’assunzione di acqua, esattamente come gli adulti, anche i bambini devono bere molto in estate per contrastare il caldo e la disidratazione. Se vi accorgete che bevono poco, organizzatevi con delle bottigliette da mezzo litro oppure preparate delle bevande dissetanti, ad esempio i te fatti in casa, limonate o le acque aromatizzate.

via | repubblica

  • shares
  • Mail