Vacanze al mare: come mantenere il distanziamento sociale in spiaggia 

Qualche consiglio per godersi le vacanze al mare con i bambini rispettando le regole anti contagio.

Vacanze al mare distanziamento sociale

Come mantenere il distanziamento sociale in spiaggia con i bambini? Come organizzarsi? Quest’anno le vacanze sono un po’ più complicate del solito ma c’è da dire che dopo i mesi trascorsi dentro casa, tutto viene vissuto con uno spirito diverso. Anche se con tante difficoltà e limitazioni è bello potersi muovere, andare al mare e stare in famiglia.

Il distanziamento sociale è una precauzione necessaria per proteggere se stessi e gli altri, quindi non è un’opzione ma una regola varata dal Governo. In spiaggia si deve mantenere una certa distanza tra noi e le altre persone e da sotto l’ombrellone ci si può spostare solo indossando la mascherina. La mascherina si può non utilizzare se non c’è nessuno intorno, ma in linea di massima è obbligatorio averla sempre in borsa.

I bambini devono stare solo con il proprio nucleo familiare, non si può giocare liberamente sul bagnasciuga con gli altri bimbi sconosciuti. Non è bello non poter socializzare, ma è necessario fare attenzione.

Se andate al mare con dei bambini piccoli, che non capiscono quello che è successo nei mesi scorsi, sta a voi fare in modo che non interagiscano e non si avvicinino agli sconosciuti. Potete andare al lido, dove vengono rispettate tutte le norme ministeriali, oppure optare per la spiaggia libera dove si è più liberi, ma sta a voi evitare di stare troppo vicini agli altri.

Cercate la soluzione più adatta a voi e cercate di far capire ai bambini che possono stare solo in famiglia o con i parenti stretti, come i cugini. Se avete dei figli unici potete organizzarvi con zii e cugini in modo da far svagare i bimbi, i fratellini invece anche tra loro possono giocare e divertirsi, senza rischiare di annoiarsi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail