Coronavirus, i contagi tra i bambini sono aumentati di sette volte

I contagi da Coronavirus sono aumentati anche tra i bambini e di ben 7 volte volte nella fascia 0-4 anni.

Coronavirus, i contagi tra i bambini

I contagi da Coronavirus continuano ad aumentare e anche se adesso siamo liberi di viaggiare, spostarci e andare al ristorante, al mare e dove vogliamo, è necessario fare attenzione. Nelle ultime settimane sono aumentati i casi tra i giovanissimi, anche quelle fasce d’età che sembravano erroneamente immuni, si infettano, si ammalano e contagiano gli altri.

Dall’ultimo aggiornamento dell’Oms la situazione è questa: dal 24 febbraio al 12 luglio sono aumentati di ben 7 volte i casi di bimbi positivi al Covid-19 nella fascia d’età 0 – 4 anni. Sono aumentati di 6 volte i contagi tra i 5 e i 24 anni e di 3 volte nella fascia d’età tra i 25 e i 64 anni.

I casi registrati continuano ad aumentare giorno dopo giorno con piccoli focolai sparsi lungo tutto lo stivale. A volte si ammalano le persone che tornano dai viaggi all’estero, altre volte chi non rispetta la quarantena dopo essere tornati da zone a rischio. La movida contribuisce anche, ma non possiamo dare la colpa solo a quello, come non si può dare ai migranti.

Il problema è che la sensazione generale è che tutto sia passato, non si portano le mascherine, si fa meno attenzione e questo provoca un errato senso di sicurezza.

In provincia di Catania è risultato positivo al Covid-19 un bambino dell’asilo nido, quindi piccolissimo, e sono stati messi in quarantena 13 compagni di classe, i loro familiari e tre operatori della struttura. A dimostrazione del fatto che nessuno è immune e non ci sono fasce d’età che non necessitano di attenzione.

via | repubblica e ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail