Mensa scolastica 2020-2021: le regole da seguire

Riapriranno le mense a settembre? E come saranno? Ecco le novità chiarite dal Ministero dell'Istruzione per l'inizio dell'anno scolastico 2020-2021

Mensa scolastica 2020-2021 le regole da seguireMensa scolastica 2020-2021: le regole da seguire saranno, a breve, messe in pratica con la riapertura della scuola. Così come accaduto per altri settori - quali ad esempio la sicurezza in classe o relativamente al trasporto scolastico - anche in ambito mensa ci saranno alcune novità. A chi si chiede se riapriranno le mense scolastiche a settembre il MIUR risponde categoricamente di sì. Riguardo come saranno queste ultime considerato il Coranavirus, invece, ci sono non poche perplessità e di sicuro alcune novità: vediamole nel dettaglio


Mensa scolastica, normativa anti Covid-19


L’Osservatorio ristorazione collettiva e nutrizione ha sviluppato un modello riguardante le mense scolastiche - la cui chiusura è stata categoricamente esclusa dal MIUR - al fine di riaprire in sicurezza e scongiurare ogni possibile pericolo di contagio. Nel Protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid 19, Il Ministero dell'Istruzione ha disposto:


  • Anche per le mense, così come tutti gli altri ambienti scolastici, deve essere messo in atto un piano di pulizia giornaliera e igienizzazione periodica.

  • L’utilizzo dei locali adibiti a mensa scolastica è consentito nel rispetto delle regole del distanziamento fisico, eventualmente prevedendo, ove necessario, anche l’erogazione dei pasti
    per fasce orarie differenziate.

  • La somministrazione del pasto deve prevedere la distribuzione in mono-porzioni, in vaschette separate unitariamente a posate, bicchiere e tovagliolo monouso e possibilmente compostabile.

  • Per quanto riguarda le aree di distribuzione di bevande e snack, il Dirigente scolastico ne indica le modalità di utilizzo, eventualmente anche nel Regolamento di Istituto, al fine di evitare il rischio di assembramento e il mancato rispetto del distanziamento fisico.

  • Nel documento delle regioni si ipotizzano servizio di pasti monoporzione e menù ad hoc.


Ciò che è certo, è che la mensa sarà comunque assicurata in quanto considerata una importante esperienza di autonomia dei bambini.

Photo | iStock

  • shares
  • Mail