Con l’inizio della scuola e l’obbligo di indossare la mascherina da parte dei bambini, si è reso necessario pensare ad un “involucro” nel quale poter contenere quelle di scorta. Il porta mascherine svolge una duplice funzione: utilità e sicurezza.

Già, perché tenere raggruppate tutte insieme le mascherine protettive e chirurgiche risulta pratico per trovarle subito all’interno degli zainii, e anche igienico, in quanto non entrano in contatto con libri ed altri oggetti di uso comune.

Se non lo avete ancora visto in giro, perché non cogliere l’occasione per farlo con le vostre mani? Il video tutorial che trovate in apertura è facile ed alla portata di tutti, anche delle mamme (o dei papà) che non hanno molta dimestichezza con il cucito.

Carino e igienico, il porta mascherine può costituire anche un’idea regalo per i propri nipotini o per i figli delle proprie amiche. Senza contare il fatto che si possa scegliere la stoffa preferita e personalizzarlo in base ai gusti propri o dei piccoli.

Il porta mascherine è un perfetto accessorio che, di questi tempi, è utile come poco altro. Per i bambini sarà super comodo avere un posto sicuro nel quale riporre le loro mascherine, ma sarà utile anche per le mamme, che in borsa hanno sempre tanta confusione e spesso non riescono a trovare neanche le chiavi di casa.

Oltre che con la comune stoffa – da poter acquistare anche al mercato o da poter riciclare da qualche capo di abbigliamento che non utilizziamo più – si può optare per la gomma Eva, che ha il vantaggio di poter essere igienizzata.

Vi lasciamo al video tutorial, cliccateci su.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Fai da te Leggi tutto