La glicemia bassa in gravidanza: i sintomi, le cause e le cure

La glicemia bassa o ipoglicemia in gravidanza è una condizione causata da un basso livello di zuccheri nell'organismo e un livello eccessivo di insulina. I sintomi dell'ipoglicemia includono vertigini, tremori, mal di testa, sudorazione intensa, confusione, alterazioni o offuscamento della vista e sensazione di svenimento.

Ci sono diverse cause fisiologiche alla base di una glicemia con valori bassi, soprattutto in dolce attesa. Nonostante ciò, non bisogna preoccuparsi troppo, anche se provoca malessere e sintomi sgradevoli, è molto più pericolosa per la salute di mamma e bambino una glicemia alta o iperglicemia, un vero e proprio spauracchio in gravidanza per il rischio gestosi. Vediamo insieme alcuni rimedi e cure contro i fastidiosi sintomi della glicemia bassa in attesa.

Il primo consiglio degli specialisti per equilibrare gli zuccheri, in special modo nel primo e più delicato trimestre di gravidanza, è mangiare poco ma spesso, concedendoci parecchi spuntini a base di frutta durante la giornata. Non fate mai passare troppo tempo tra un pasto e l'altro o il malessere aumenterà di molto. E se dovete stare parecchie ore fuori casa per lavoro o per visite mediche (spesso capita di sentirsi male proprio nelle sale di attesa) è meglio sempre avere nella borsa uno snack sano (una mela o una banana) e una bottiglia d'acqua, in caso di avvertire i classici sintomi di malessere della glicemia bassa.

Se invece sintomi non migliorano e non fanno altro che peggiorare con i giorni, si può chiedere al ginecologo di fiducia una cura specifica o una dieta mirata per ristabilire gli zuccheri in gravidanza, o rivolgersi ad un nutrizionista. Non eccedete però con gli snack industriali, danno sollievo immediato ma non sono assolutamente salutari per il bebè a lungo termine e fanno solo aumentare pericolosamente di peso.

ipoglicemia gravidanza
Via | Families
Foto | Getty

  • shares
  • Mail