Seguici su

Cronaca

Iscrizioni a scuola on line, ecco come funzionano

Da quest’anno i bambini del primo anno di ogni corso di studio dovranno essere iscritti tramite il sito internet del ministero.

iscrizione a scuola

Da quest’anno i genitori potranno iscrivere i loro figli solamente su internet. Una novità che riguarda moltissimi bambini italiani: si inizia lunedì prossimo, 21 gennaio 2013, con un provvedimento che riguarderà solamente gli alunni delle classi iniziali dei vari corsi di studio, mentre per tutti gli altri l’iscrizione è, come sempre, automatica.

Sarà una vera e propria giornata di fuoco per tutte quelle mamme e tutti quei papà che devono iscrivere al primo anno di scuola i propri bambini o ragazzi. Dopo la rivoluzione del bonus bebè 2013, eccone un’altra, che porta con sè, ovviamente, dei dubbi: internet è molto diffuso nel nostro paese, ma esistono comunque moltissime famiglie che non hanno a disposizione una connessione. Come fare? Il Ministero consiglia di rivolgersi alle segreterie delle scuole!

L’unica eccezione alle iscrizioni online riguarda quelle al primo anno della scuola materna o dell’infanzia: per l’asilo, infatti, rimane il vecchio modulo cartaceo da compilare e consegnare alla segreteria didattica di riferimento.

Le iscrizioni online al primo anno scolastico dei propri figli inizieranno lunedì 21 gennaio 2013 per terminare nella giornata di giovedì 28 febbraio 2013. Si può presentare una sola domanda: nel caso di una richiesta maggiore all’effettiva disponibilità, hanno precedenza le famiglie con i requisiti previsti da istituto a istituto (informatevi bene, dunque).

Ogni scuola, infatti, provvederà a realizzare il proprio modulo di iscrizione: ci sarà una parte generale uguale per tutti gli istituti con i dati dell’alunno e della famiglia, e una parte specifica che i consigli d’istituto possono personalizzare. I genitori dovranno accedere all’applicazione internet “Iscrizioni on line” del sito internet del ministero dell’istruzione e compilare il modulo della scuola scelta. Bisognerà compilare ogni campo, registrare la domanda e inviarla attraverso lo stesso sito. Portale che avviserà in tempo reale dell’avvenuta registrazione o di problemi legati alla domanda. I genitori, con una particolare sezione del sito, potranno seguire in ogni momento lo stato del proprio modulo. Se i genitori sono separati o divorziati, se l’affidamento non è congiunto, infine, la domanda d’iscrizione alla scuola potrà essere presentata sempre online, ma perfezionata direttamente alla segreteria della scuola prima che inizi il nuovo anno scolastico.

Se non si dispone di una connessione a casa e non si può usare il computer dell’ufficio, sappiate che le segreterie delle scuole mettono a disposizione i loro, mentre sindacati e associazioni stanno già creando delle reti per poter mettere in contatto chi possiede internet con chi ne è sprovvisto: le rivoluzioni come queste si superano anche con la solidarietà.

Foto | Flickr

Via | La Stampa

Leggi anche

Asilo nido Asilo nido
Cronaca4 giorni ago

Bonus asilo nido 2023: cos’è e chi può richiederlo

Il bonus asilo nido 2023 è un sussidio per le famiglie per sostenere le spese del nido: vediamo quali sono...

Latte biberon allattamento Latte biberon allattamento
Alimentazione per bambini5 giorni ago

Latte di asina, sostituto perfetto al latte vaccino: tutti i benefici per il bambino

Il latte di asina è il latte più simile a quello materno, ed è perfetto da usare per l’alimentazione del...

test gravidanza positivo test gravidanza positivo
Gravidanza6 giorni ago

Si può rimanere incinta con il ciclo? Ecco cosa c’è da sapere

In moltissime si chiedono se si può rimanere incinta con il ciclo mestruale, cerchiamo quindi di fare chiarezza sull’argomento. E’...

Gravidanza maschio o femmina Gravidanza maschio o femmina
Gravidanza7 giorni ago

Calendario cinese della gravidanza: come scoprire se il bebè sarà maschio o femmina

Il calendario cinese della gravidanza permette di scoprire se il nascituro sarà maschio o femmina: scopriamo come funziona! Il calendario...

Bambina che dorme papà Bambina che dorme papà
Intrattenimento1 settimana ago

Ninna nanna mamma, testo: la canzone perfetta per far addormentare i bambini

Ninna nanna mamma: ecco il testo della famosa filastrocca e canzone amata molto da tutti i bambini e dai genitori....

seggiolino bambino auto seggiolino bambino auto
Bimbi in automobile1 settimana ago

Lunghi viaggi in auto: 3 idee per intrattenere i piccoli

Durante i lunghi viaggi in auto i bambini tendono ad annoiarsi molto facilmente, questo perché devono stare seduti e non...

colesterolo colesterolo
Salute1 settimana ago

Vino: perché aiuta contro il colesterolo?

Il controllo dei valori del colesterolo è fondamentale se si ha intenzione, comprensibilmente, di mantenere in salute il sistema cardiovascolare...

campo di concentramento campo di concentramento
Educazione1 settimana ago

Giornata della Memoria: come spiegare la Shoah ai bambini

Il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria: ecco come spiegare quel periodo buio della nostra storia ai più piccoli....

outfit pioggia stivali outfit pioggia stivali
Intrattenimento1 settimana ago

Weekend di pioggia: come intrattenere i bambini?

L’inverno non è la stagione preferita di chi ha figli per diversi motivi, a partire dai malanni che i bambini...

Paris Hilton Paris Hilton
Celebrità2 settimane ago

Paris Hilton è diventata mamma, il figlio è nato da maternità surrogata

Paris Hilton è diventata mamma: l’ereditiera ha annunciato oggi la nascita di suo figlio, probabilmente nato da madre surrogata. Paris...

Mamma che allatta al seno Mamma che allatta al seno
Allattamento2 settimane ago

Allattamento e ciclo: cosa c’è da sapere a riguardo

Cosa c’è da sapere sull’allattamento e ciclo dopo il parto? Ecco tutte le informazioni più utili sul cosiddetto capoparto. Quando...

Neonato appena nato Neonato appena nato
Mamma2 settimane ago

Rooming-in, è sicuro? Cos’è e come funziona questa pratica per le neo mamme

Rooming-in, una pratica che permette a mamma e neonato di stare insieme 24 ore al giorno in ospedale: cerchiamo di...