Seguici su

Cronaca

Iscrizioni per la scuola on line, in panne il sito del ministero dell’Istruzione

Nel primo giorno possibile per le iscrizioni online ai primi anni di scuola dei propri figli, i genitori hanno dovuto fare i conti con i primi disagi: il sito funziona male perché è boom di accessi!

Iscrizioni per la scuola on line

C’era da aspettarselo: i genitori hanno preso d’assalto il sito del Ministero dell’Istruzione italiano per poter iscrivere, nel primo giorno possibile e utile, i propri bambini al primo anno di scuola. Da quest’anno, infatti, per i piccoli studenti italiani c’è una novità: fatta eccezione per la scuola materna (alla quale ci si iscrive come sempre presso le segreterie didattiche di riferimento), per tutte le altre iscrizioni al primo anno di ogni ordine e grado c’è solo più il modulo online.

Alle 10 di questa mattina (il 21 gennaio 2013 è il primo giorno utile per poter iscrivere i bambini per il prossimo anno scolastico) erano 40mila i genitori collegati al sito. Sito che, ovviamente, non ha retto. Più lungimiranti i papà e le mamme che hanno messo la sveglia alle 5 del mattino per togliersi questo dente e poterlo fare senza intoppi, che si sono verificati puntualmente a causa delle troppe connessioni.

I server del sito del ministero a metà mattina erano già fuori uso, a causa dei tantissimi genitori collegati per poter iscrivere online i propri figli a scuola. Ovviamente i genitori si sono lamentati, anhe sui social network, per la troppa lentezza e per le pagine che non si aprivano.

Davvero un boom, visto che a ora di pranzo erano già state fatte più di 13mila iscrizioni (poco dopo mezzanotte erano già 1200!), ma ricordiamo che c’è tempo fino al prossimo 28 febbraio, collegandosi al sito del Ministero dell’Istruzione: i problemi dovrebbero essere stati risolti, dal momento che i server sono stati raddoppiati.

Intanto il ministero ricorda che non c’è tutta questa fretta, anche perché non è detto che chi iscrive prima i suoi figli ha maggiori possibilità di far andare il bambino nella scuola scelta, come sempre del resto: i criteri sono legati all’area geografica di residenza, alla presenza di altri fratelli nella scuola…

Ricordo che l’iscrizione online al primo anno è obbligatoria per tutti i primi anni ad eccezione della scuola materna, mentre per gli anni successivi l’iscrizione è automatica. La procedura vale solo per le scuole pubbliche e non per le private. Chi non ha internet, può chiedere aiuto ai comuni di appartenenza che dovrebbero essersi già attivati in questo senso!

Via | Corriere

Leggi anche

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola2 giorni ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 giorni ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...

Bambina con occhiali da sole e orologio Bambina con occhiali da sole e orologio
Accessori4 giorni ago

Guida alla scelta dell’orologio perfetto per il tuo bambino: analogico o digitale?

Regalare un orologio a un bambino è un gesto ricco di significato, un vero e proprio passo verso la crescita....

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola6 giorni ago

Affrontare i problemi di linguaggio a scuola

In questo articolo esploreremo alcuni dei problemi di linguaggio e vedremo qualche consiglio per affrontarli. L’educazione è un diritto fondamentale...

bambini a lezione bambini a lezione
Scuola1 settimana ago

Strategie per migliorare la concentrazione a scuola

In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie per migliorare la concentrazione a scuola. La concentrazione è una delle abilità fondamentali...

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola2 settimane ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola2 settimane ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola2 settimane ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli2 settimane ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola3 settimane ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola4 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola4 settimane ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...