Come trascorrere ferragosto in caso di pioggia: il pic nic in casa

Vi siete già organizzati, avete preparato il cesto da pic nic, state pregustando il sole che prenderete sui prati o in riva al mare. Ahimé: vi ha detto male e a ferragosto piove. Che si fa? Invece di assumere tutti un’aria afflitta o riparare nel solito ristorante “così almeno abbiamo l’impressione di essere usciti”, perché

Vi siete già organizzati, avete preparato il cesto da pic nic, state pregustando il sole che prenderete sui prati o in riva al mare. Ahimé: vi ha detto male e a ferragosto piove. Che si fa? Invece di assumere tutti un’aria afflitta o riparare nel solito ristorante “così almeno abbiamo l’impressione di essere usciti”, perché non organizzare con i nostri bambini un pic nic casalingo?

Armatevi di entusiasmo, carta, pennarelli e piante. Sgomberate il soggiorno o la taverna, create uno spazio ampio. Dopo aver disegnato e colorato fiori, farfalle, uccellini, ritagliateli e incollateli ovunque: sul pavimento, sulle tende, sulla libreria. Mettete intorno a voi le piante di casa e decoratele con delle piccole farfalline. Potete anche disegnare un grande sole sorridente da mettere sul muro.

Non accendete la televisione, guai. Piuttosto scegliete della musica rilassante da mettere a basso volume. Poi toglietevi le scarpe, stendete una bella tovaglia per terra e armatevi di cuscini. Per i vostri figli la possibilità di mangiare a terra, in casa propria, sarà una trasgressione memorabile e contemporaneamente insegnerete loro a non scoraggiarsi di fronte a piccoli contrattempi e a dare il giusto valore alle diverse situazioni.

Foto | Flickr

I Video di Bebèblog

Il vero robot di Gundam si muove