Curare la pelle arrossata del neonato con i metodi giusti

pelle arrossata del neonato

Come fare per la pelle arrossata del neonato? Solitamente è la pelle del sederino a soffrire maggiormente, anche perché a causa del pannolino, della pipì e della popò a volte un po' acide o di un cambio non avvenuto proprio prontamente, la pelle delicata del bambino può soffrirne davvero tanto e causare disturbi non indifferenti che possono rendere il piccolo particolarmente irritabile.

Curare la pelle arrossata del neonato non è un'impresa impossibile: bastano alcuni piccoli accorgimenti da mettere in atto ai primi segnali di rossore, qualche crema sempre a disposizione nel beauty del proprio piccoli e i rimedi naturali che si tramandano di mamma in mamma. E il sorriso ritornerà presto sul viso del vostro neonato!

I consigli per evitare la pelle arrossata del neonato sono tanti, anche se spesso proprio a causa del pannolino e di escrementi un po' acidi che stanno a stretto contatto con la sua pelle delicata, è praticamente impossibile evitarla: bisognerebbe cambiare il pannolino il primo possibile, soprattutto in caso di feci, bisognerebbe pulire la zona con acqua tiepida e sapone neutro, evitando tanti prodotti chimici. E in caso di rossore già in atto, sarebbe bene lasciar prendere un po' d'aria alla parte, assicurandoci comunque che il piccolo non prenda troppo freddo.

In commercio, poi, esistono tantissime pomate anti arrossamento per i neonati, che possiamo usare quando proprio la situazione è critica: la maggior parte è a base di ossido di zinco, meglio scegliere quelle con il minor numero di ingredienti.

Se volete, invece, una pomata naturale, provate ad usare la calendula per la pelle arrossata del neonato: un vero e proprio toccasana!

Foto | da Flickr di kellyhofer

  • shares
  • Mail