Riconoscere la bronchite virale e quella batterica nei bambini dai primi sintomi

bronchite virale batterica bambini

La bronchite è un'infiammazione delle pareti dei bronchi e si differenzia in acuta, una patologia decisamente comune che nasce da un raffreddore o altra infezione delle vie aeree, e cronica, la variante più grave, che solitamente colpisce gli adulti che hanno il vizio delle sigarette. Dalla bronchite si guarisce in pochi giorni, anche se la tosse potrebbe durare ancora per qualche giorno.

La bronchite acuta è spesso causata da quegli stessi virus che provocano il raffreddore, ma può anche manifestarsi, in maniera non infettiva, per esposizione passiva al fumo o a sostanze inquinanti. Si manifesta anche a causa del reflusso gastroesofageo. La bronchite cronica, invece, è un'infiammazione diventata permanente.

I sintomi della bronchite sono tosse, produzione di catarro trasparente, ma anche biancastro, giallastro e verdastro, difficoltà respiratorie, asma, affaticamento, malessere generale, febbre lieve, brividi, dolori al petto. I sintomi della bronchite cronica, invece, sono tosse persistente (di solito viene indicata questa patologia quando si tossisce per la maggior parte della giornata per almeno tre mesi l'anno per due anni consecutivi).

Infine, ecco come riconoscere la bronchite virale, che si cura con normali farmaci da banco, da quella batterica, che invece necessita di più attenzione e dell'uso di un antibiotico: se l'infiammazione è dovuta ad un batterio la febbre sarà molto più alta e la tosse molto persistente, mentre il catarro, presente in misura maggiore rispetto a quello che possiamo notare nella bronchite virale, sarà scuro e molto denso.

Nel caso di sintomi della bronchite batterica, rivolgetevi subito al vostro medico curante, anche perché spesso nei bambini il catarro può rimanere bloccato e causare danni.

Foto | da Flickr di sherryk

Via | Farmacoecura

  • shares
  • Mail