Ragazza di 20 anni partorisce da sola in casa, la bimba è grave

Una ragazza di 20 anni, abbandonata dal compagno quando ha scoperto di essere incinta, ha partorito in casa da sola: la piccola, caduta dal letto durante il parto, ora versa in gravi condizioni.

Da Bergamo ci arriva la triste storia di una ragazza di 20 anni che ha partorito da sola in casa sua a Treviglio: dopo che il compagno l’aveva lasciata, non appena saputo della gravidanza in corso, la giovane non si è confidata con i genitori, tenendoli all’oscuro di quella creatura. Ha partorito da sola, ma la piccola nascendo è caduta dal letto ed ora versa in gravi condizioni.

La giovane ragazza, sotto choc dopo che il compagno l’aveva lasciata da sola ad affrontare la gravidanza, si era tenuto tutto per sè, fino alla fine, senza che nessuno si sia accorto di nulla. La neo mamma è stata soccorsa dopo il parto dalla zia, che subito è intervenuta per tentare di far respirare la bambina, chiamando immediatamente i soccorsi: la donna ha raccontato che al suo arrivo la piccola era cianotica, in ipotermia, con il cordone ombelicale strappato e non tagliato. Subito la zia, neomamma da un mese, le ha infilato un dito in bocca e la neonata ha iniziato a piangere.

La piccola, però, durante il parto era caduta dal letto ed ora si trova in gravi condizioni di salute presso l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. I medici del 118, che le hanno prestato le prime cure, le hanno poi portate all’ospedale di Treviglio. Ma le condizioni della piccola, che è in pericolo di vita, hanno obbligato i dottori a trasferirla nel nosocomio del capoluogo di provincia lombardo.

Via | Repubblica

Foto | da Flickr di vinothchandar