La gestosi è una sindrome clinica che può comparire nella seconda parte della gestazione, ma anche dopo il parto. La gestosi si manifesta con sintomi precisi come ipertensione arteriosa e proteinuria, ma spesso notiamo anche altri segnali che possono indicarci la presenza della patologia, come presenza di edema, anche se non è sempre detto che si manifesti.

La gestosi, che può colpire maggiormente chi soffre di ipertensione arteriosa, di nefropatie, chi ha famigliarità o ne ha sofferto in precedenti parti, chi soffre di diabete, di malnutrizione, di patologie autoimmuni, può colpire soprattutto in età molto giovane o sopra i 40 anni.

La gestosi post parto si manifesta con gli stessi sintomi del disturbo che si presenta durante la gravidanza: forme gravi possono causare anche insufficienza renale, disturbi alla funzionalità epatica, dolori addominali, edema polmonare, trombocitopenia, emolisi, cefalea, disturbi della vista.

La gestosi va curata con moltissima attenzione: in gravidanza la donna verrà seguita con attenzione. Il medico potrebbe somministrare farmaci per tenere sotto controllo l’ipertensione. La gestosi post parto è molto rara e di solito colpisce fino a una settimana dopo la nascita del nostro cucciolo: riconoscere subito i sintomi e importante per curarla e tenere a bada tutti gli altri disturbi collegati, in particolare l’aumento della pressione, che è una segnale indicativo per numerose patologie.

Via | Albanesi

Foto | da Flickr di iandeth

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gravidanza Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

PAW Patrol | Laviamoci le mani insieme