Il Biochetasi è uno dei farmaci antiacido più conosciuti e utilizzati. Non serve la prescrizione medica e viene solitamente indicato in caso di iperacidità gastrica. I bambini e i neonati possono prendere il Biochetasi?

A base di sodio citrato e potassio citrato il Biochetasi per bambini e neonati è usato per iperacidità gastrica, dispepsie, nausea, vomito e difficoltà a digerire. Può anche essere usato in gravidanza, ma come tutti i farmaci con cautela e se strettamente necessario.

Il Biochetasi è presente in commercio anche in comode supposte, oltre che in altre formulazioni come il granulato effervescente e di compresse effervescenti dedicate per lo più agli adulti. Per quanto riguarda le sodi, di solito si dimezzano quelle degli adulti, che sono di due compresse per tre volte al giorno. Ma solo il medico curante può darvi il consiglio migliore: l’automedicazione nei bambini è sempre sconsigliata e anche se il farmaco non ha bisogno di ricetta, chiedete sempre prima il parere del pediatra.

Le supposte di Biochetasi sono più comode nei bambini perché ci permettono di somministrarle anche se il piccolo non è molto convinto del fatto di dover prendere medicinali: far assumere pastiglie o liquidi ai bambini è molto difficile, quindi ben vengano le supposte pediatriche. Mai superare le dosi consigliate dal pediatra, mentre il trattamento non deve essere troppo lungo: se il problema persiste, tornare dal dottore per indagarne le cause.

Foto | da Flickr di donignacio

Via | Benessereblog

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Salute Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

PAW Patrol | Laviamoci le mani insieme