L'umidità ideale per i neonati e come ottenerla facilmente

Garantire la giusta umidità nella stanza del neonato, dove riposa o dove trascorre la maggior parte della giornata, è importante, per garantire la salute e il benessere del nostro cucciolo. Ecco come dobbiamo fare.

umidità ideale per i neonati

Per la salute di tutta la famiglia e in particolare dei bambini piccoli e dei neonati è bene tenere in casa il grado ideale di umidità. Soprattutto i neonati hanno esigenze diverse rispetto a quelle degli adulti, quindi è bene tenere in casa la temperatura giusta e anche l'ideale livello di umidità.

Il tasso di umidità ideale non dovrebbe essere inferiore al 40% in inverno e al 60% i estate. Se ci sono bambini con il raffreddore e la temperatura di casa è intorno ai 20 gradi (come dovrebbe essere, non di più, non di meno) l'umidità dovrebbe essere intorno al 70%. Ad ogni temperatura, infatti, esiste il grado di umidità ideale per i neonati e non solo per loro.

Tramite un igrometro possiamo tenere sotto controllo il grado di umidità dell'aria, così da poter apportare le modifiche per evitare problemi di salute, nel caso l'umidità sia troppo bassa: l'aria secca può causare problemi respiratori. L'aria troppo umida, invece, fa proliferare funghi e muffe, che potrebbero causare molti disturbi.

Potete inserire in casa vostra degli umidificatori se l'aria è troppo secca e dei deumidificatori se invece è troppo umida. Durante la stagione invernale potete semplicemente mettere dei panni umidi sui termosifoni accesi, così da rendere l'aria più umida senza ricorrere ad altri apparecchi. E ricordatevi di non tenere troppo alti i riscaldamenti.

Foto | da Flickr di codyr

Via | Guidaconsumatore

  • shares
  • Mail