Togliere il pannolino in 3 giorni, i consigli per le mamme

Togliere il pannolino è un passaggio molto importante? Ecco i consigli di Blogo per ottenere un buon risultato in pochi giorni.

ragadi

Togliere il pannolino è un momento importantissimo di crescita (soprattutto psicologica) ed è un passo verso l’autonomia. Purtroppo non è per tutti i bambini facile e immediato. Ci sono piccoli che affrontano il passaggio serenamente e piccoli invece che rifiutano l’uso del vasino. È possibile toglierlo in 3 giorni? Se il bambino è pronto psicologicamente sì, altrimenti dovete avere molta pazienza e affrontare la cosa gradualmente.

In genere le bambine sono pronte a togliere il pannolino verso i 2 anni, i maschietti verso i 3. Devono arrivare a capire cosa devono fare quando avvertono il senso di vescica piena. Solo quando acquisiranno questa consapevolezza, riusciranno a trattenere la pipì fino a che non si trovano nel posto giusto per farla.

È un processo di consapevolezza che ha bisogno di tempo. È importante sottolineare che i bambini non vanno sgridati se si bagnano, in quanto vuol dire che non hanno ancora raggiunto una sufficiente maturità, che è un percorso lungo, con alti a bassi, non un evento immediato. Sicuramente la stagione estiva è il momento migliore per insegnare ai bambini questo passaggio. Si è vestiti leggeri e quindi ci si sveste in fretta, bagnarsi non è una gran tragedia. Inoltre mamma e papà possono sfruttare le vacanze, quando si sta tutti insieme e si è più rilassati.

Ricordiamo poi che se avete intrapreso questa strada non dovete tornare indietro. Sarebbe un errore per tutti: e se in 3 giorni non riesce a staccarsi dal pannolino senza qualche pasticcio, poco importa. Non aspettate che il bambino inizia la materna: troppe cose insieme possono essere difficoltose da gestire.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail