Come proteggere i bambini dal sole

ombrelloniLa stagione dei bagni si avvicina e non vediamo l’ora di portare i nostri bambini lungo le rive per vederli scoprire il mare per la prima volta o tornare a divertirsi tra castelli di sabbia e giochi all’aria aperta. Ma è importantissimo proteggere la loro pelle delicata con un’attenzione raddoppiata rispetto a quella che riserviamo normalmente alla nostra pelle. Ecco qualche consiglio per proteggere i bambini al sole senza il rischio di brutte sorprese.

Esponeteli sempre al sole meno intenso, evitando le fasce orarie in cui picchia troppo e preferendo la prima mattina o il tardo pomeriggio. Non esagerate mai con l’esposizione, limitando il tempo che trascorrete al mare e soprattutto quello dei bambini sotto il sole, proteggendo i loro giochi con un ombrellone o l’ombra di un albero. Per l’abbigliamento scegliete materiali naturali e traspiranti, che non li facciano sudare.

Mantenete sempre alta l’idratazione, dando spesso da bere ai piccoli acqua o succhi di frutta. Bagnateli ogni tanto in acqua per mantenere la pelle fresca e abbassare la temperatura quando fa molto caldo. Proteggete sempre la testa con un cappellino. La pelle va protetta invece con un solare di qualità, preferibilmente con filtri fisici anziché chimici e resistente ad acqua e sudore. In ogni caso l’applicazione va ripetuta spesso, ogni due ore circa. Scegliete un fattore di protezione 30 o superiore. Non dimenticate mani, orecchie, retro delle ginocchia, piedi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: