Come spiegare ai bambini la raccolta differenziata

Il rispetto per l'ambiente va trasmesso ai bimbi fin da piccolissimi: ecco come spiegare loro cos'è e come si effettua la raccolta differenziata

Come spiegare ai bambini la raccolta differenziata

Il rispetto nei confronti dell'ambiente, che altro non è che la nostra casa, deve essere trasmesso ai bambini fin dalla tenera età: non è mai troppo presto per iniziare a sensibilizzarli verso tale tematica.

E' inutile dire come i primi a dover dare il buon esempio siano proprio mamma e papà: i genitori costituiscono per i propri bimbi un modello da emulare, ecco perchè è proprio con i fatti che si inizi a trasmettere ai propri figli l'amore nei confronti della natura.

Ma come spiegare concretamente ai bambini cos'è e come si effettua la raccolta differenziata? Tale momento può rappresentare una piacevole occasione di condivisione: organizzate bene il discorso e illustratelo ai piccoli di casa ricorrendo ad esempi concreti. Spiegate loro come ogni società produca inevitabilmente dei rifiuti, e come questi possano finire nelle discariche o negli inceneritori provocando inquinamento, ovvero facendo ammalare alberi, piante, fiori e fiumi, oppure come possano essere riciclati, per non incorrere in tale pericolo.

Iniziate con i concetti base: la raccolta differenziata prevede una grande distinzione tra i rifiuti che vanno suddivisi in umido, carta, plastica e vetro. Pertanto, in casa come fuori, i piccoli dovranno individuare il contenitore apposito, solitamente contraddistinto da un colore specifico, all'interno del quale gettare il proprio rifiuto.

Illustrate loro come differenziare, nei fatti, i rifiuti. Lasciateli liberi di buttarli negli appositi contenitori: questo compito li responsabilizzerà facendoli sentire non solo grandi, ma anche importanti.

  • shares
  • Mail