Con le contrazioni ogni 10 minuti quanto manca al parto?

Se le contrazioni avvengono ogni 10 minuti vuol dire che la fase del travaglio è iniziata: non ci sono tempi precisi da rispettare per poter vedere il faccino del proprio bambino, che potrebbe nascere in breve tempo o in tempi un po' più lunghi!

contrazioni ogni 10 minuti

Cosa vuole dire se abbiamo le contrazioni ogni 10 minuti? Dobbiamo innanzitutto ricordare che ogni parto è diverso da un altro, ma solitamente questo intervallo di tempo tra una contrazione e l'altra indica che il travaglio è nelle fasi di inizio. Bisogna conoscere molto bene il proprio corpo, per poter andare in ospedale quando siete praticamente pronte a dare alla luce i vostri piccoli.

Se le contrazioni preparanti, quelle che sono definite contrazioni di Braxton-Hicks, non hanno regolarità e non sono ravvicinate, anche se possono anche presentarsi ogni 5-10 minuti, cessano solitamente all'improvviso, ma ci dicono che siamo molto vicini all'inizio del travaglio.

Le contrazioni del travaglio, invece, hanno ritmi regolari: all'inizio si manifestano ogni 10 minuti circa, aumentando poi la frequenza, che si fa sempre più ravvicinata, e l'intensità. Diventano, infatti, più dolorose man mano che ci avviciniamo al momento dle parto. Quando iniziano non si fermano, fino a quando non nascerà il nostro cucciolo.

Quando le contrazioni si attestano ogni 5-10 minuti e hanno una durata di 50 secondi circa è bene andare in ospedale. Non si può dire quando durerà questa fase, quanto tempo ci vorrà fino a quando non otterrete la completa dilatazione, entrando quindi nella fase finale del travaglio. I tempi variano da donna a donna e da gravidanza a gravidanza.

Foto | da Flickr di jarkko

Via | Aniellodimeglio

  • shares
  • Mail