Fine dell'allattamento al seno, cosa fare per evitare disturbi

Smettere di allattare può essere una decisione presa per le più varie ragioni, il bimbo ormai è grande, il lavoro, problemi al seno, e chi ne ha più ne metta. Ma cosa fare per evitare traumi e disturbi al seno?

Il tema allattamento al seno è un argomento che divide molte mamme. Alcune neomamme sono convinte sostenitrici dell'allattamento esclusivo fino ai due anni o più, altre hanno smesso prima del compimento dell'anno di vita del bebè per problemi di varia natura o mancanza di latte. L'Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia l'allattamento esclusivo al seno almeno per i primi sei mesi di vita e meglio ancora fino ai due anni. Ma quando arriva il momento fatidico della fine dell'allattamento al seno, cosa bisogna fare per evitare disturbi al seno e traumi nel bambino?

Prima di tutto bisogna sottolineare che questa fase delicata nella vita di mamma e neonato deve essere affrontata con assoluta serenità da entrambi i lati, ma soprattutto da parte della neomamma che di riflesso tranquillizzerà il piccolo. Il bebè dal canto suo si avvicina ad un traguardo importante, la prima fase verso la sua preziosa autonomia. Sono spesso le mamme che vivono peggio la fine dell'allattamento, sia per alcuni disturbi che si possono manifestare a livello del seno, con tensioni o ingorghi, sia per il senso di vuoto e malinconia che porta con sè a volte questo importante passaggio.

Il nostro consiglio per evitare ogni tipo di disturbo sia psicologico che fisico è quello di affrontare il tutto per gradi, lentamente e con calma. Meglio non smettere di colpo ma diminuire piano piano le poppate fino a lasciare solo quella notturna prima della nanna e poi togliere -quando bimbo e mamma si sentono pronti- anche quella. In questo modo il latte dovrebbe diminuire fisiologicamente e il distacco non sarà così brusco e repentino.

Cosa fare se il latte non va via e se il seno è gonfio e dolorante? In caso che nel giro di alcuni giorni o una settimana il problema non si risolve naturalmente, i seni si presentano particolarmente doloranti o troppo tesi, compaiono noduli o infiammazioni e così via, la cosa migliore da fare è rivolgersi al medico di fiducia che in alcuni casi prescriverà medicinali specifici per alleviare i disturbi. Per quanto riguarda l'estetica e l'appiattimento repentino del seno, una causa di disagio in molte neomamme, provate ad alternare sulla parte interessata docce calde a docce fredde, un rimedio naturale molto efficace per tonificare la pelle con velocità, fate poi esercizi mirati e applicate sempre un olio ad alto potere idratante e antismagliature.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail