Seguici su

Cronaca

Bambina promessa del nuoto sincro non può gareggiare: “Non è italiana”

Una bambina nata in Italia da genitori africani, vittima della burocrazia italiana che non le permette di gareggiare perchè “tunisina”.

Le delusioni per i bambini iniziano molto presto. Come quella di una bambina nata in Italia nel 2012 che vive con il padre arrivato in Italia nel 2002, e la madre che lo ha raggiunto un anno dopo grazie al ricongiugimento familiare.

La coppia lavora da anni ed è ben integrata nella società, uno dei tanti esempi in zona veneta. La bimba che vive a Camposaegro, in provincia di Padova, appassionata di nuoto sicronizzato ha sempre avuto un debole per questo tipo di sport, da quando vedeva le altre bambine più grandi “danzare” in piscina.

Quando è arrivata l’età giusta per iscriversi, la mamma l’ha iscritta, e la piccola ha comiciato ad allenarsi duramente per quattro volte a settimana nel team di nuoto sincronizzato. L’allenatore ha visto subito in lei un grande talento e ha chiesto alla società sportiva di avviare le pratiche per il tesseramento. Racconta il padre della bambina:

“Un anno fa la piscina mi ha chiesto di presentare altri documenti da mandare in Federazione, poi un giorno mi hanno chiamato dicendo che da Roma non potevano tesserarla perché era tunisina”.

Per la Federazione “non è italiana”, per cui la domanda è stata respinta. Per avereun futuro nel sincro, per la legge italiana dovrebbe aspettare altri otto anni con il compimento della maggiore età o attendere che i genitori ottengano la cittadinanza. Non vi sembra bizzarro? Per cui la piccola potrà partecipare come «Esordiente B» solo ai trofei e alle gare regionali, e a 11 anni non potrà fare il suo esordio nell’agonismo non è ancora cittadina italiana.

Come riuscire a spiegare ad una bambina come la nostra società sia aggrovigliata nella burocrazia in tal modo da deludere uno dei soggetti più indifesi, i bimbi? Sul caso è intervenuto Luca Zaia, che pur rimanendo contrario allo ius soli, sottolinea:

“Il caso della nuotatrice padovana esclusa dalla Federazione offre la necessità di un dibattito sul diritto di cittadinanza. Serve un segnale di civiltà e di attenzione nei confronti delle aspirazioni di questa giovane e dei tanti bambini che vivono da anni in Veneto, terra dove l’integrazione è concreta, funziona e rappresenta un modello a livello nazionale”.

Non resta che i responsabili della burocrazia italiana si mettanno la mano sulla coscienza e diano la cittadinanza a questa coppia. E poi perchè i genitori dovrebbero attendere ancora quando sono già in possesso del permesso di soggiorno a tempo indeterminato? E un mistero.

Via | CorrieredelVeneto

Leggi anche

colesterolo colesterolo
Salute2 giorni ago

Vino: perché aiuta contro il colesterolo?

Il controllo dei valori del colesterolo è fondamentale se si ha intenzione, comprensibilmente, di mantenere in salute il sistema cardiovascolare...

campo di concentramento campo di concentramento
Educazione2 giorni ago

Giornata della Memoria: come spiegare la Shoah ai bambini

Il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria: ecco come spiegare quel periodo buio della nostra storia ai più piccoli....

outfit pioggia stivali outfit pioggia stivali
Intrattenimento2 giorni ago

Weekend di pioggia: come intrattenere i bambini?

L’inverno non è la stagione preferita di chi ha figli per diversi motivi, a partire dai malanni che i bambini...

Paris Hilton Paris Hilton
Celebrità4 giorni ago

Paris Hilton è diventata mamma, il figlio è nato da maternità surrogata

Paris Hilton è diventata mamma: l’ereditiera ha annunciato oggi la nascita di suo figlio, probabilmente nato da madre surrogata. Paris...

Mamma che allatta al seno Mamma che allatta al seno
Allattamento5 giorni ago

Allattamento e ciclo: cosa c’è da sapere a riguardo

Cosa c’è da sapere sull’allattamento e ciclo dopo il parto? Ecco tutte le informazioni più utili sul cosiddetto capoparto. Quando...

Neonato appena nato Neonato appena nato
Mamma5 giorni ago

Rooming-in, è sicuro? Cos’è e come funziona questa pratica per le neo mamme

Rooming-in, una pratica che permette a mamma e neonato di stare insieme 24 ore al giorno in ospedale: cerchiamo di...

Galileo Galilei Galileo Galilei
Istruzione5 giorni ago

Galileo Galilei spiegato ai bambini: tutto sulla vita dello scienziato

Come spiegare ai bambini Galileo Galilei: il grande scienziato che ci ha aperto la strada verso un nuovo modo di...

Bambina guarda televisione Bambina guarda televisione
Cinema e Video6 giorni ago

I nomi dei principi della Disney: l’elenco completo

Indovina, indovinello: come si chiamano i principi della Disney? Scopriamoli tutti, dai grandi classici ai film più recenti! Oggi vi...

Bambina febbre Bambina febbre
Salute6 giorni ago

Come abbassare la febbre nei bambini: i rimedi migliori

La febbre è un meccanismo di difesa molto importante che non sempre va abbassato: cerchiamo di capire come comportarsi in...

Bambina malata febbre Bambina malata febbre
Cronaca1 settimana ago

Allarme triplendemia dei bambini: cos’è e come mai è pericolosa

La triplendemia dei bambini è una nuova pericolosa infezione che colpisce i più piccoli: vediamo cos’è e come trattarla. Anche...

Festa di Carnevale Festa di Carnevale
Intrattenimento2 settimane ago

Poesie di Carnevale per la scuola primaria: le più belle da insegnare ai bambini

Quali sono le poesie di Carnevale perfette per la scuola primaria? Ecco tutte le più belle che i vostri bambini...

Mamma mani figlio neonato Mamma mani figlio neonato
Cronaca2 settimane ago

Bonus mamma 2023: quali sono i requisiti e come richiederlo

Anche quest’anno sarà possibile fare richiesta per il bonus mamma 2023: ecco come richiederlo e cosa c’è da sapere. Il...