L'otite esterna nei bambini: sintomi, cura e terapia

L'otite esterna è molto frequente nei bambini piccoli, molto delicati nella zona delle orecchie e suscettibili ai colpi di freddo. Ma come si riconosce? E come si cura?

Il bimbo piange da ore e lamenta dolore alle orecchie. Molto probabilmente si tratta dell'otite esterna, un'infezione dolorosa molto frequente nei bambini piccoli. Questa infezione colpisce il condotto uditivo esterno delle orecchie del bimbo. Si può manifestare con un foruncolo o può interessare tutta la parte del condotto, in questo caso si parla di otite esterna diffusa.

Quali sono le cause dell'otite esterna? E quali sono le cure più efficaci? Questo tipo di otite può essere di origine batterica o micotica, spesso si prende in piscina o al mare quando i piccoli passano molto tempo in acqua. Tra i sintomi più facili da intuire c'è il forte dolore all'orecchio che si intensifica quando tocchiamo la parte dolente al bambino. La parte esterna dell'orecchio può anche presentarsi rossa e gonfia e i linfonodi vicini all'orecchio più grandi del normale, solo a volte questo tipo di otite si presenta con febbre. Raramente ci sono perdite di liquidi dall'orecchio.

Come si cura? Prenotando subito una visita dal pediatra ( mai automedicare l'otite!) che dopo aver studiato da caso a caso deciderà se dare l'antibiotico via orale al bimbo ( per i casi più gravi) o semplicemente curare l'otite esterna con soluzioni specifiche in gocce sempre a basso contenuto di antibiotici. L'otite esterna nel bambino guarisce in circa 7-10 giorni.

Via | Farmaco e Cura

  • shares
  • Mail