Mylicon gocce per neonati: bugiardino, posologia e a cosa serve

Le urla strazianti dei neonati, soprattutto i primi tre mesi di vita, sono spesso imputabili alle coliche. Il farmaco più noto per curare questo disturbo è il Mylicon gocce.




Il Mylicon gocce serve per il trattamento sintomatico del meteorismo gastro-enterico e dell’aerofagia del lattante e del bambino. Questa la definizione da bugiardino. In altre parole, aiuta a rilassare l’addome del piccolino, durante le coliche, eliminando il gas intestinale. Per i neonati la dose consiglia è di circa 20 gocce, da prendere dalle 2 alle 4 volte al giorno, a seconda della situazione, subito dopo i pasti. È ovvio che la posologia deve essere seguita in base a quelle che sono le indicazioni mediche. Prima quindi di dare il farmaco al piccolo, dovete consultare il pediatra.

Il Mylicon viene spesso utilizzato anche dagli adulti. Non sono inoltre noti effetti negativi sulle donne in gravidanza così come se i test fatti attualmente non hanno dimostrato che il principio attivo venga segreto nel latte materno, durante l’allattamento. Il principio attivo
è il simeticone (dimetilpolisilossano attivato) 66,6 mg per 1 ml di soluzione. Ogni confezione ha un costo variabile di circa otto-nove euro.

Prima di provare con le goccine, ricordate di sperimentare il famoso massaggio neonatale, che può essere d’aiuto al piccolino anche a prevenire le coliche. Inoltre, se dopo sette giorni di trattamento non dovessero esserci miglioramenti evidenti, conviene richiamare il pediatra e farsi consigliare sulla terapia migliore.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail