Andare al mare in gravidanza, ecco a cosa fare attenzione

Il mare fa molto bene anche alle donne con il pancione. È importante, però, prestare attenzione al troppo caldo, alla corretta idratazione e possibilmente a proteggere la propria pelle dai raggi di sole. Ecco quindi un piccolo vademecum per mamme in attesa.




Andare al mare in gravidanza è una splendida idea, perché permette alla mamma di rilassarsi, di fare delle belle passeggiate in acqua, stimolando così la circolazione, prendere un po’ di sole fa bene anche allo sviluppo del bambino. Tutto questo però va goduto nelle ore più tiepide e soprattutto con moderazione.

Non c’è scritto da nessuna parte che prendere il sole faccia male, ma è importante mettersi una bella protezione solare, perché la pelle durante la gestazione è ancora più sensibile e quindi non solo si rischiano delle scottature, ma anche la comparsa di discromie cutanee. È meglio evitare, invece, di prendere troppo sole sulla pancia, per non disidrata il piccolino e soprattutto l’ambiente in cui vive. Copritevi quindi con un pareo o con un copricostume, quando siete sdraiata sul lettino.

Altra cosa, come sapete, durante i nove mesi è facile avere sbalzi di pressione verso il basso. Il troppo caldo e il troppo sole non sono d’aiuto. Quindi usate sempre un cappello, non esponetevi nelle ore più calde, bagnatevi spesso e cercate di essere prudenti. Infine, il costume. Le infezioni cutanee e vaginali sono purtroppo all’ordine del giorno per le mammine e il costume bagnato non è d’aiuto. Portatevi sempre un cambio pulito, così da stare asciutte e soprattutto non avere fastidi di alcun tipo.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail