Il colpo di sole nei bambini, così come negli adulti, può provocare febbre anche molto alta. Quando si sta troppo a lungo al sole, soprattutto nelle ore più calde della giornata, non debitamente coperti da un cappellino, si può incappare in questo disturbo, che può essere anche molto pericoloso per i soggetti più deboli. Come i bambini, appunto.

Il colpo di sole dei bambini provoca, oltre a possibili scottature, arrossamento della pelle, sensazioone di caldo/freddo e anche possibile perdita di conoscenza, un aumento della temperatura corporea che può superare anche i 38 gradi. Meglio prestare molta attenzione con i nostri piccoli, evitando di uscire negli orari centrali della giornata, quindi dalle 11 alle 16, e tenendo sempre la loro testolina all’ombra, aiutandoci anche con cappellini e bandane. Date da bere molta acqua ai bambini, non ghiacciata ovviamente.

Se il vostro piccolo lamenta mal di testa, vertigini, se non ha fame, se compaiono macchie rosse o vescicole sulla pelle, allarmatevi subito. Controllategli la febbre: potrebbe essere superiore ai 38 gradi. Cosa fare? Prima di tutto portate il bambino al fresco, in una zona ombreggiata e arieggiata. Se siete al mare, evitate l’ombrellone, perché i raggi vi raggiungono lo stesso.

Per abbassare la febbre date al bambino degli antipiretici come la Tachipirina e potete anche pensare di fare degli impacchi freddi sulla testa, nei polsi, sulle caviglie e all’inguine, per aiutare ulteriormente la temperatura a diminuire e dare refrigerio al piccolo.

Via | Corriere

Foto | da Flickr di zukunftsalick

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Salute Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

PAW Patrol | Laviamoci le mani insieme