Come posizionare un neonato nella culla per evitare rischi di soffocamento

Come prevenire il soffocamento del piccolo mentre dorme? Posizionare un neonato nella culla secondo le indicazioni degli esperti può ridurre sia la SIDS, la Sindrome da Morte Improvvisa del Neonato, sia i rischi dovuti dal soffocamento causato da rigurgiti e reflusso.

Come posizionare un neonato nella culla

Come posizionare il neonato nella culla per farlo dormire serenamente e proteggerlo allo stesso tempo? I rischi sono davvero molti: un bambino nella culla può rischiare di soffocare a causa dei rigurgiti di latte se non si prendono precauzioni del caso, mentre seguendo alcuni accorgimenti si può ridurre l'incidenza di SIDS, la Sindrome della Morte Improvvisa del Lattante o più comunemente definita come la morte in culla.

Sin dall'ospedale le ostetriche ci suggeriscono di mettere il bambino a dormire a pancia sopra, posizione più sicura per prevenire la SIDS, ma ideale anche per il soffocamento da rigurgito, anche se la posizione ideale sarebbe di lato (di giorno potete metterlo di lato, mentre lo sorvegliate, mentre di notte consigliamo la posizione supina).

Non coprite troppo il bambino, lasciategli le braccia fuori e fate arrivare la coperta fino a metà addome. Evitate di usare il cuscino, non serve e potrebbe essere pericoloso, così come dovrete evitare di mettere nella sua culla tanti peluche, non servono assolutamente a niente e mettono solo in ansia i genitori.

Sarebbe meglio che il bambino dormisse nel suo lettino e nella sua culla e non in quello dei genitori. Per controllarlo meglio i primi mesi (ma anche dopo, a seconda delle scelte dei genitori) sarebbe bene che dormisse nella stessa camera dei genitori.

E ricordatevi di non mettere a letto il piccolo subito dopo che ha mangiato: dopo il latte, tenetelo in posizione verticale per una mezz'oretta o al massimo cercate di sollevare nella culla la testolina.

Foto | da Flickr di caccamo

Via | Kidzone

  • shares
  • Mail