Maloox in Gravidanza, quando assumerlo e in che dosi?

In dolce attesa il bruciore di stomaco e i disturbi gastrici sono molto frequenti. Ma si può assumere il Maloox in gravidanza? Se sì c'è una dose massima consentita?

I bruciori di stomaco in gravidanza, in special modo durante l'ultimo trimestre quando il pancione è diventato molto ingombrante, sono all'ordine del giorno per la futura mamma. Spesso diventano un vero e proprio fastidio, certi giorni insopportabile. Rimedi naturali o consigli di nonne e amiche non funzionano più. Ad un certo punto a quasi tutte sorge spontanea la domanda: ma il Maloox si può prendere in gravidanza?

L'unica risposta valida, e diffidate da tutto il resto, e dalle voci di corridoio, è quella che si trova sul foglietto illustrativo del medicinale, che così recita:

Il medicinale deve essere usato solo in caso di necessità, sotto il diretto controllo del medico, dopo aver valutato il beneficio atteso per la madre in rapporto al possibile rischio per il feto o per il lattante.

In seguito al limitato assorbimento materno quando assunto secondo il regime posologico indicato (vedere sezione 4.2), l’alluminio idrossido e le sue combinazioni con sali di magnesio sono considerati compatibili con l’allattamento.

Cosa significa in parole povere? Vuol dire semplicemente che il Maloox è sì concesso in gravidanza, ma assolutamente solo in caso di bisogno reale, e sempre chiedendo prima parere al ginecologo; è sempre meglio evitare ogni tipo di farmaco in dolce attesa. Prima di tutto vi consigliamo di provare quindi il tutto per tutto con i nostri consigli contro il bruciore di stomaco, se poi questo si fa proprio intenso e inabilitante, chiedete consiglio al vostro medico di fiducia.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail