La cardioaspirina 100 mg a cosa serve, come si assume in gravidanza e il prezzo

La cardioaspirina è un farmaco abbastanza utilizzato anche in gravidanza ed è a base di acido acetilsalicilico. Il rivestimento 100mg è una particolare formulazione gastro protettiva per evitare il contatto diretto del principio attivo con la mucosa gastrica.


La cardioaspirina 100 mg è un farmaco studiato appositamente per non creare problemi di acidità gastrica. È infatti una formulazione speciale, sempre a base di acido acetilsalicilico, che permette il rilascio del principio attivo solo nell’intestino. Quando si usa? Di solito è indicato nella prevenzione della trombosi coronarica dopo un infarto o nei pazienti che corrono rischi multipli, a causa di ipertensione, colesterolo alto, obesità o diabete mellito.

Di norma la prescrizione prevede una compressa al giorno da ingerire con un bicchiere d’acqua dopo i pasti. È così anche in gravidanza? La prescrizione durante i nove mesi deve avvenire solo dietro prescrizione medica, perché l'Acido Acetilsalicilico può provocare fenomeni emorragici nel feto e nella madre. Si ritiene che il rischio aumenti con la dose e la durata della terapia, quindi è fondamentale fare attenzione anche a questi parametri e prendere il farmaco solo lo stretto necessario.

Il foglietto illustrativo, inoltre, sconsiglia l’assunzione nel terzo trimestre e soprattutto nelle ultime settimane. Detto ciò, se il dottore valuta che i benefici siano superiori ai rischi, si può prendere e non deve essere vissuto con stress. Il prezzo? Circa 2.5 euro.

Via | Pinterest
Fonte | In Farmacia

  • shares
  • Mail