Contrazioni ogni 5 minuti, ecco quanto manca al parto

Le contrazioni ogni 5 minuti sono il segnale che il parto è imminente? Ecco tutto quello che c'è da sapere quando le contrazioni sono così ravvicinate nel tempo e si presentano in maniera regolare e anche molto forte.

Contrazioni ogni 5 minuti

Cosa vuol dire se sentiamo le contrazioni ogni 5 minuti? Quando si avvicina la fase finale della gravidanza è logico allarmarsi per ogni segnale che il nostro corpo ci manda: l'organismo femminile si sta preparando al parto, che può avvenire in anticipo o in ritardo rispetto alla data presunta che ci è stata fornita dal nostro ginecologo.

Quando si sentono le contrazioni bisogna fare molta attenzione che non siano false contrazioni, vale a dire movimenti che stanno preparando l'utero alla nascita del bambino, che però non è imminente. Inutile recarsi subito in ospedale: meglio aspettare un po' per capire se sta veramente cominciando il travaglio o se si tratta di un falso allarme.

Per false contrazioni si intendono quelle che si manifestano a intervalli irregolari e non sono ravvicinate tra loro, anche se spesso ci ingannano perché si presentano con intervalli di 5 o 10 minuti, che ci inducono a pensare che il travaglio è vicino. Le contrazioni vere sono quelle che si susseguono a intervalli rigorosamente regolari: si parte magari da fitte che si provano ogni mezz'ora o quarto d'ora e man mano che vanno avanti avvengono con frequenze più ravvicinate, mentre l'intensità del dolore cresce.

Se le contrazioni appaiono ogni 5 minuti, sono regolari e l'intensità del dolore è molto più alta rispetto alle prime che avvenivano in un lasso di tempo più ampio, sappiate che siete pronte per dare alla luce il vostro bambino. Recatevi dunque in ospedale se le contrazioni hanno una distanza di 5-10 minuti l'una dall'altra e quando hanno una durata di circa 50 secondi.

Via | Ilginecologo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail