Durante la gravidanza e l’allattamento i capelli di una donna subiscono delle modifiche. L’alopecia è un fenomeno caratterizzato dalla copiosa caduta dei capelli fino al diradamento, in genere provocato da disfunzioni endocrine e stress. Sebbene, più facilmente, per azione degli estrogeni le chiome della futura mamma tendano piuttosto ad infoltirsi, in determinati casi può accadere l’opposto.

L’alopecia in gravidanza, quindi, non è un evento tanto raro come potremmo pensare, considerando che, tra l’altro, spesso viene favorito da un cattivo funzionamento della ghiandola tiroide (ipotiroidismo soprattutto), a sua volta più frequente proprio durante la dolce attesa.

Un altro fattore scatenante della caduta dei capelli è lo stress, ad esempio se la gravidanza è giunta “inattesa” e in qualche modo la donna, anche inconsciamente, la rifiuta. Qualunque sia la causa, per cercare di bloccare l’alopecia e rinforzare le chiome, una donna incinta può trovare delle cure naturali molto efficaci. Innanzi tutto l’alimentazione.

I capelli sono composti da proteine (come la cheratina) e minerali, e per mantenesi sani hanno bisogno di un buon nutrimento che fornisca proprio queste sostanze. Per rinforzare i capelli che tendono a cadere, quindi, via libera a carne (bianca e rossa) e pesce, legumi, verdure, uova, yogurt, tè verde e rosso, cioccolato fondente, e tanta frutta.

Per agire a livello topico, quindi sul cuoio capelluto, possiamo stimolare il bulbo pilifero e la circolazione locale con frizioni e decotti a base di estratti e infusi di piane tra cui l’ortica, la malva, il peperoncino, lo zenzero, il ginko biloba. Frizioni anti caduta si possono fare anche con acqua e olio essenziale di lavanda (poche gocce) e acqua e semi macinati di pepe nero.

Tra gli oli indicati per stimolare la ricrescita dei capelli i migliori sono quello alle mandorle dolci, all’avocado e l’olio extravergine d’oliva, da usare intiepiditi per delicati massaggi sulla cute nei punti in cui si nota il diradamento. Se vi rendete conto che tra gravidanza, parto e allattamento le vostre chiome ha subito troppe “perdite”, potete rivolgervi ad un dermatologo o ad un endocrinologo per valutare a fondo quali possano le essere le cause dell’alopecia e trovare le soluzioni più efficaci.

Foto| via Pinterest

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gravidanza Leggi tutto