Le banche del latte non sono ancora molto conosciute, ma sono sempre più diffuse, soprattutto in Italia. Il nostro Paese, finalmente, porta a casa un record di cui vantarsi: siamo i primi in Europa in materia di donazione di latte umano. Solo 2011, 1122 mamme hanno donato il loro latte per un totale di 7 mila litri. Ricordiamo che questa sostanza è fondamentale per la crescita e lo sviluppo dei bambini, soprattutto dei prematuri. Molte donne purtroppo non possono allattare per una serie di ragioni differenti e si ritrovano a dover ripiegare sul latte artificiale, che per quanto sia ottimo non ha le stesse proprietà nutrizionali.

Il latte umano è un alimento prezioso, prima di tutto perché è raro e poi perché ha un valore economico che si aggira intorno a 100 euro al litro. Il numero di banche del latte in Italia copre completamente il nostro territorio: sono solo 3 le regioni che ne sono sprovviste (Basilicata, Liguria e Sardegna). Nel Nord Europa ogni reparto ha la sua banca, mentre nel resto del Vecchio Continente solo la Francia ci batte con 32 banche contro le nostre 29.

Per migliorare il servizio, c’è da poche settimane un nuovo progetto privato, Mommilk, che ha come obiettivo quello di rendere il latte materno più disponibile sul mercato, pastorizzandolo e omogeneizzandolo. Con questi trattamenti, che definiamo industriali, il latte può essere confezionato e distribuito nelle cliniche, che attualmente sono la Mangiagalli di Milano, l’ospedale San Gerardo di Monza e l’ospedale Del Ponte di Varese.

Via | D Repubblica

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

DIY | Elsa No-Sew Tutu (Easy Halloween Costume!!)

Altro su Alimentazione per bambini Leggi tutto