Seguici su

Crescita

Lo sviluppo del linguaggio nei bambini, le tappe e le parole difficili da pronunciare

Quali sono le varie fasi dello sviluppo del linguaggio nei bambini? Quando cominciano a pronunciare i primi suoni, i primi fonemi e ad articolare le prime parole? E soprattutto quali sono le parole più ostiche per loro?

Lo sviluppo del linguaggio nei bambini segue solitamente un andamento per tappe tipico, anche se, come ricordiamo sempre, ogni bambino ha una storia a se stante e, anche per quello che riguarda lo sviluppo del linguaggio, potremmo notare piccoli ritardi o piccoli anticipi rispetto alla media. Esistono tuttavia delle fasi che più o meno nello stesso periodo attraversano tutti i cuccioli di casa.

Dobbiamo ricordare, infatti, che lo sviluppo del linguaggio nei bambini è influenzato da molti fattori, come i fattori ambientali, le stimolazioni che riceve da chi lo circonda e molto altro ancora. Tutto sommato sono diverse le tappe che i bambini seguono nello sviluppo delle abilità legate al linguaggio:

    Da 0 a 3 mesi: il bambino a 3 mesi comunica con i vagiti e con il pianto, sono tante le e, così come le consonanti nasali e velari.

    Da 4 a 12 mesi: verso i 5-6 mesi cominciano le prime sillabe, mentre intorno ai 7-9 mesi l’articolazione dei suoni è più chiara. Fino agli 11 mesi l’imitazione è importante per imparare i primi nomi, mentre a 12 mesi dovrebbe già saper dire le sue prime parole, mamma, papà, pappa, nanna, nonna.

    18 mesi: compaiono le prime parole e il bambino comincia a fare frasi semplici, che poi diventeranno sempre più articolate.

    20-21 mesi: il bambino parla in terza persona, mancano ancora la grammatica e la sintassi.

    24 mesi: il linguaggio è articolato, i bambini parlano in prima persona, fanno frasi complete, usano verbi e aggettivi.

    3-4 anni: il bambino assimila sempre più parole.

Infine, veniamo ai fonemi e dalle lettere più difficili da pronunciare, che rendono difficoltoso pronunciare certe parole che sono poi storpiate: gl, gn, le lettere v, s, r, ma anche z, la r prima di una consonante, sono solitamente gli ultimi ostacoli che vengono infranti dai 6 anni in su.

Via | cild

Foto | da Flickr di M.Markus

Leggi anche

bambini al doposcuola che svolgono attività creative bambini al doposcuola che svolgono attività creative
Scuola13 ore ago

Coinvolgere i bambini nelle attività artistiche scolastiche

Coinvolgere i bambini nelle attività artistiche scolastiche è fondamentale per il loro sviluppo completo e equilibrato. Coinvolgere i bambini nelle...

Scarpe Converse da ginnastica Scarpe Converse da ginnastica
Accessori3 giorni ago

Colorate o semplici: quali scarpe Converse dovresti scegliere?

Quando si tratta di scarpe iconiche e senza tempo, poche marche possono competere con la longevità e lo stile delle...

bambini insieme che si battono il cinque bambini insieme che si battono il cinque
Scuola4 giorni ago

Insegnare l’importanza del rispetto a scuola

Insegnare l’importanza del rispetto a scuola è fondamentale per la formazione di individui consapevoli e responsabili. L’educazione è un aspetto...

bambine e bambini ad una festa bambine e bambini ad una festa
Scuola6 giorni ago

Feste scolastiche: idee e consigli per i genitori

Scopriamo insieme qualche consiglio per aiutare i genitori ad organizzare feste scolastiche divertenti e sicure. Le feste scolastiche sono eventi...

bambino triste con le mani sul volto bambino triste con le mani sul volto
Scuola1 settimana ago

Insegnare ai bambini a gestire lo stress

Scopriamo qualche consiglio utile per insegnare ai bambini a gestire lo stress. Insegnare ai bambini a gestire lo stress è...

famiglia mamma e papa abbraccio neonato famiglia mamma e papa abbraccio neonato
Salute e benessere1 settimana ago

Pelle screpolata nei neonati: 5 consigli utili

Come tutti i neogenitori sanno, la pelle dei neonati e dei bambini piccoli è molto delicata ed è più soggetta,...

simbolo maschio e femmina, concetto di educazione sessuale simbolo maschio e femmina, concetto di educazione sessuale
Scuola2 settimane ago

Educazione sessuale a scuola: come affrontare l’argomento

Ecco qualche consiglio per affrontare il tema dell’educazione sessuale a scuola. L’educazione sessuale a scuola è un tema molto dibattuto...

gioco didattico per bambini gioco didattico per bambini
Scuola2 settimane ago

L’importanza del gioco nel processo di apprendimento

Esploriamo quali sono i vantaggi che il gioco ha sull’apprendimento e lo sviluppo dei bambini. Il gioco è una delle...

cyberbullismo, ragazza con lo smartphone cyberbullismo, ragazza con lo smartphone
Sicurezza bambini2 settimane ago

Proteggere i bambini da cyberbullismo, truffe e molestie online: strumenti e consigli

Navigare in Internet può essere un’avventura emozionante per i nostri figli, piena di opportunità di apprendimento e di occasioni di...

mamma figlia turiste vacanze mare mamma figlia turiste vacanze mare
Scuola2 settimane ago

Consigli per le vacanze estive: mantenere attivo l’apprendimento

Le vacanze estive non dovrebbero essere un periodo di totale inattività. Ecco qualche consiglio per mantenere attivo l’apprendimento. Le vacanze...

bambina che impara a gestire i soldi bambina che impara a gestire i soldi
Scuola3 settimane ago

Insegnare il valore del denaro attraverso la routine scolastica

Insegnare il valore del denaro attraverso la routine scolastica per preparare gli studenti alle sfide economiche della vita adulta. L’educazione...

papà legge libro al figlio papà legge libro al figlio
Salute e benessere3 settimane ago

Shampoo anticaduta per capelli che si spezzano: quale scegliere?

Quando i capelli si indeboliscono, è frequente che si spezzino e cadano o rimangano impigliati nella spazzola, quando li pettiniamo. ...