A Natale adotta una Pigotta la bambola di stoffa dell'Unicef che salva i bambini

Anche quest'anno parte l'iniziativa Adotta una Pigotta con la bambola di pezza dell'Unicef come protagonista. Adottare una bambola aiuta a combattere la mortalità infantile.

adotta-una-pigotta-natale-2013 Anche quest'anno la Pigotta dell'Unicef "scende" nelle piazze italiane per combattere la mortalità infantile. Come ogni dicembre arriva a sostenere grazie all’aiuto di migliaia di volontari che saranno in tutta Italia ad accogliere chi vorrà adottare una delle bambole di stoffa.

Le tenere bambole dall'aspetto di quelle con cui giocavano i nostri nonni sono realizzate a mano da bambini, detenuti, intere scolaresche, e anziani. E sono "uniche" in quanto ogni pezzo non sarà mai uguale ad un altro. Volete adottarne una anche voi? Basta recarsi in piazza il 21 e 22 dicembre 2013 e offrire un contributo minimo di 20 euro all’Unicef, per portarsela a casa.

Il contributo consentirà all'organizzazione internazionale di fornire a un bambino africano interventi mirati che riducono il pericolo di mortalità nei suoi primi cinque anni di vita. In particolare l'obbiettivo è una serie integrata di interventi, con alimenti, vaccinazioni, vitamina A, zanzariere e altri strumenti essenziali per la sopravvivenza dei bambini.

Per avere informazioni potete contattare il numero verde 800 745000, oppure consultare il sito ufficiale dove trovate anche i nomi delle città che partecipano all'iniziativa. Sarà un regalo di Natale tenero e solidale con cui i piccoli di casa potranno conoscere la realtà e capire i bisogni di tanti bambini meno fortunati di loro. E poi, quale idea migliore che far felici non uno, bensì due bambini?

  • shares
  • Mail