Bambini arcobaleno, chi sono e perché si chiamano così

Bambini arcobaleno, chi sono e perché si chiamano così i piccoli che arrivano dopo una devastante esperienza per ogni genitore.

Chi sono i bambini arcobaleno, qual è il significato di tale appellativo e perché si chiamano così? Nati dopo un aborto spontaneo, un parto morto o una morte neonatale, i bimbi arcobaleno rappresentano, per i genitori, qualcosa di magnifico dopo un’esperienza traumatica. Scopriamone di più.

Bimbo arcobaleno, cosa vuol dire

Non si tratta di una definizione particolarmente conosciuta, perlomeno da chi non abbia mai avuto a che fare con un’esperienza tanto dolorosa come la perdita di un neonato. Un bambino arcobaleno è un bambino nato dopo un aborto spontaneo, un bimbo nato morto, una gravidanza ectopica (che si verifica quando un ovulo fecondato si impianta fuori dall’utero), una morte infantile precoce. Perché si chiamano così è presto detto: perché si presentano come un arcobaleno dopo una tempesta. Chi ci è passato sa bene come una perdita di tale genere possa essere straziante. Ma dare la vita dopo questa, appare incredibile come un miracolo.

Bambini arcobaleno, chi sono e perché si chiamano così

La nascita di un bambino arcobaleno viene vissuta diversamente dai genitori che ne hanno già perso uno. Questi vengono travolti  da un‘ondata di emozioni forti e contrastanti. Da un lato vi è la gioia estrema, dall’altro una forte paura che possa succedere qualcosa di terribile. Ed ancora il senso di colpa, sentimento forte e comune per i genitori che accolgono un bambino arcobaleno, che viene vissuto come un tradimento. Ma guarire non significa dimenticare. Anche dopo aver partorito il proprio bambino arcobaleno, si può sempre trovare il modo di ricordare quello che si è perso. 

Perché i bambini arcobaleno sono speciali?

I bambini arcobaleno sono spesso descritti come bambini “miracolosi” grazie al potente e positivo impatto che esercitano sui genitori aiutandoli a guarire dopo una perdita. Il nuovo arrivato porta grande gioia dopo un periodo molto difficile, e simboleggia speranza e guarigione. Ma per i genitori che hanno subito una perdita, i bambini arcobaleno sono anche preziosi promemoria. Sentirsi sopraffatti dalla tristezza per la gravidanza precedente è normale, ma l’arrivo di un bambino arcobaleno non significa dimenticarla, piuttosto è quella che porta amore, luce e certezza a mamme e papà.

Photo | Pixabay